5 consigli per la tua strategia TikTok

TikTok è il social perfetto per raccontare e mostrare tutta la creatività e l'autenticità del tuo brand. In questo articolo troverai i 5 consigli per realizzare una strategia di comunicazione su TikTok che sia efficace e coinvolgente.

Tabella dei Contenuti

Non ti va di leggere? Prova ad ascoltare l'articolo in modalità audio 🎧
Voiced by Amazon Polly

Se TikTok non è ancora il tuo social preferito, dopo aver letto i 5 consigli per una strategia di TikTok efficace, lo diventerà. Da “social per bambini a cui piace fare i balletti” a “piattaforma efficace per la tua strategia di marketing”, TikTok nasce nel 2006 e oggi è l’app più scaricata al mondo con oltre 1 miliardo di utenti attivi.

Il suo slogan – Make Your Day” – sintetizza nel migliore dei modi la mission aziendale: diventare parte della vita quotidiana degli utenti. Obiettivo raggiunto a pieno soprattutto negli ultimi anni grazie al nuovo modo della Gen Z di vivere i social.

Questa generazione si è lentamente avvicinata all’autenticità e alla realtà senza filtri propria di TikTok. È qui che gli utenti possono mostrarsi così come sono, senza avere paura di essere giudicati.

Questo cambiamento di rotta, ma soprattutto le motivazioni che hanno causato lo spostamento di massa da Instagram a TikTok, deve farci riflettere. Per farlo, basteranno pochi minuti di lettura di questo articolo e tutto sarà chiaro.

Preparati, questi 5 (+ 1 bonus) consigli miglioreranno la tua strategia TikTok. Ma se ne hai altri da consigliarci, lascia un commento, noi ti leggiamo!

5 consigli per la tua strategia TikTok. Piattaforma che ha raggiunto un milione di utenti attivi

1) Crea e ottimizza l’account aziendale di TikTok

Iniziamo proprio dalle basi, sì.

  • Crea il profilo TikTok del tuo brand, personal brand o azienda.
  • Aggiungi il logo come immagine del profilo.
  • Scrivi una biografia breve ma di impatto (mi raccomando: hai solo 80 caratteri!).
  • Inserisci i collegamenti agli altri social per offrire agli utenti una visione più ampia del tuo progetto.

2) Analizza il target e i competitor

Se stai leggendo questo articolo è perché conosci il tuo pubblico e sai che trascorre molto tempo su TikTok, quindi è bene concentrarsi su questa piattaforma. Ma da dove iniziamo per partire subito con il piede giusto? Bhe, ovviamente dall’analisi della nostra audience e dai competitor.

Dopo aver fissato gli obiettivi a lungo e a breve termine, il passo successivo, prima di immergersi nelle profondità della creazione contenuti, è sicuramente quello di analizzare cosa funziona in questo momento. E quindi: quali sono i contenuti dei competitor che hanno generato traffico? Quali, invece, quelli che non hanno funzionato? Qual è il motivo del flop? Il segreto sta qui: studiare anche i contenuti che non hanno generato interesse nel pubblico. L’argomento è stato trattato nel modo sbagliato – di conseguenza tu puoi fare meglio – oppure il contenuto non è adatto al pubblico che vuoi raggiungere?

Queste domande ti serviranno per avere uno sguardo critico sul tuo settore, allontanarti dai competitor e trovare finalmente la tua chiave differenziante.

Ma ora segnati anche qualche numero e percentuale utile per definire il tuo target. Tutti i dati statistici puoi approfondirli direttamente qui.

  • TikTok è il social media dominato da una popolazione femminile: il 57% sono donne, il 43% uomini.
  • Tra i giovani con un’età compresa tra i 18 e i 24 anni, il 25% è donna, il 17,9% uomini.
  • TikTok è il luogo in cui si ritrovano i giovani ma gli utenti con un’età compresa tra i 25 e i 34 anni, stanno aumentando. E di questi, il 17,6% è donna, il 13,6% uomini.

3) Content Strategy efficace

Nella lista dei 5 consigli per la tua strategia di TikTok, non poteva mancare uno sulla Content Strategy. Sicuramente anche a te sarà sorta la domanda: “e ora, cosa pubblico?”. Non preoccuparti, succede a tutti.

Ora ti diremo una frase che forse non ti piacerà: non possiamo dirti cosa pubblicare, perché dipende tutto dai punti spiegati in precedenza. Dopo aver fissato gli obiettivi, aver capito chi è il tuo pubblico di riferimento ma soprattutto dopo aver studiato, dai competitor, gli argomenti che interessano alla tua nicchia, il gioco è quasi fatto!

“Quasi” perché, arrivati a questo punto, dovrai scegliere il tone of voice da utilizzare e quindi lo stile di comunicazione da intraprendere per il tuo brand, azienda o personal brand.

Dopo aver flaggato anche questo, concentra tutte le tue energie nella creazione di contenuti autentici.
Gli utenti di questa piattaforma, infatti, prediligono contenuti che intrattengono e quindi autentici, spontanei e creativi. Il segreto di TikTok è tutto concentrato in questi tre aggettivi. Qui le persone si mostrano per quello che sono ed è proprio questo il punto di forza della piattaforma.

Anche in questo paragrafo, facciamo un elenco delle best practices da seguire:

  • Scegli contenuti che hanno una durata superiore a un minuto. TikTok sta pian piano sostituendo la televisione. Agli utenti piacciono video lunghi e i content creator, così, sentono di avere una maggiore libertà.
  • La maggior parte delle persone apre l’app di TikTok per cercare video divertenti.
  • Prediligi video educational. Alla Gen Z piace imparare e allo stesso tempo divertirsi.
  • Per la tua strategia di contenuti, prendi ispirazione, studia e analizza tutti gli strumenti che ti mette a disposizione TikTok: Creative Center è la libreria online da cui attingere per scoprire la musica, gli hashtag, i content creator e i video in trend.
Content Strategy su TikTok. Il terzo consiglio sui 5 consigli per la tua strategia TikTok
Fonte: TikTok Creative Center
5 consigli per la tua strategia di TikTok. Consiglio numero 3: content strategy efficace
Fonte: TikTok Creative Center

4) TikTok ADS

Prima di parlarti delle ADS di TikTok, quarto consiglio per creare una strategia di comunicazione efficace, devi assolutamente sapere che questa piattaforma ti aiuta a crescere e lo fa in modo semplice e intuitivo.

Ecco perché quando posti un contenuto devi sempre seguire i consigli del social. E quindi, inserisci la musica consigliata; esegui il montaggio video solo ed esclusivamente da applicazioni legate direttamente a TikTok (Capcut); utilizza tutti i formati che la piattaforma offre (stories, caroselli, video e live).

Bene, ora non hai più scuse: dai sfogo alla tua creatività e valuta se sponsorizzare o meno i tuoi contenuti.

Ma prima di entrare nel fantastico mondo di TikTok Ads Manager, devi sapere che, a differenza di Facebook e Instagram, qui c’è un budget minimo per le sponsorizzate: se parliamo di una campagna, il budget minimo è di 50$ al giorno, mentre per i gruppi di annunci, 20$ al giorno.

TikTok Ads offre diversi tipi di ads e posizionamenti. Qual è il migliore? Dipende.
Sicuramente la cosa migliore da fare, se sei agli inizi, è quella di testare e monitorare i risultati.

Qui alcune specifiche che ti possono essere d’aiuto:

  • Formato: TikTok consiglia il formato 9:16
  • Dimensioni: massimo 500MB
  • Tipo di file: .mp4, .mov, .mpeg, .3gp o .avi
  • Durata: minimo 5 secondi massimo 50. TikTok consiglia di rimanere tra i 9 ai 15.

Le diverse tipologie di TikTok Ads

  • Spark Ads: uno strumento innovativo che nasce nel 2021 per offrire ai brand la possibilità di ottenere un aumento delle visualizzazioni e dell’engagement attraverso contenuti organici nativi relativi ai prodotti del brand.
  • Video Ads: all’apparenza dei normali TikTok. In realtà hanno all’interno collegamenti ipertestuali che rimandano a siti o app da scaricare.
  • Annunci carosello: carosello di massimo 10 immagini che appare nel feed di News di TikTok. Ogni immagine può avere una didascalia.
  • Contenuti sponsorizzati da influencer: sponsorizzare un video utilizzando l’immagine di un influencer ti permette di avere un impatto maggiore sul pubblico.
  • Collection Ads: strumento utilizzabile solo da chi crea un negozio online e configura l’account TikTok per l’utilizzo delle Collection Ads. In questo modo, è possibile promuovere i prodotti del tuo brand direttamente su TikTok attraverso video brevi che offrono la possibilità all’utente di acquistare direttamente dalla piattaforma.

I diversi posizionamenti pubblicitari su TikTok Ads

  • Brand Takeover: un video sponsorizzato a schermo intero che appare subito dopo che l’utente apre l’app di TikTok. Questo è il posizionamento migliore per un annuncio pubblicitario dato che cattura immediatamente l’attenzione del pubblico. Il contenuto può contenere anche link esterni.
  • Top View: simile al posizionamento precedente ma con un’unica differenza: la durata. Il contenuto sponsorizzato occupa tutto lo schermo, appare subito dopo l’apertura della piattaforma ma ha una durata di 5 secondi.
  • Video in-feed ads: il formato pubblicitario più utilizzato. Si presenta come un normale video all’interno del feed degli utenti con un banner posizionato sopra al nome utente – “partnership retribuita”– che lo categorizza come sponsorizzata.
  • Contenuti AR branded: si tratta di filtri, stickers o effetti creati dal brand per coinvolgere il pubblico e allo stesso tempo promuovere il marchio. Ha l’obiettivo di essere ricondiviso dall’utente.
  • Hashtag challenge: questo formato è molto popolare su TikTok. Si tratta di un contenuto video in cui si lancia una sfida attraverso un hashtag personalizzato del brand. Gli utenti per accettare la sfida, devono creare un video utilizzando quell’hashtag.
Quarto consiglio per la tua strategia di TikTok: TikTok Ads

5) Analizza i risultati ottenuti

Se lavori già nel mondo dei social media sai benissimo che, per ottenere risultati e impostare una strategia di comunicazione efficace, devi monitorare i risultati dei tuoi contenuti.

Ecco perché tra i 5 consigli per la tua strategia di TikTok, l’ultimo (ma non per importanza) non poteva che essere questo: analizza i risultati e proponi contenuti che piacciono al tuo pubblico.

Ma quali sono le metriche da prendere in considerazione?
TikTok è tra le piattaforme che offre più informazioni possibili e dettagliate ai suoi creator. Infatti, oltre alle metriche basiche (visualizzazioni video, profilo, mi piace, commenti, condivisioni etc…), è possibile analizzare il tempo medio, totale e il numero di volte in cui l’utente ha guardo per intero il tuo video.

Dopo aver analizzato l’attenzione dell’utente, possiamo monitorare anche la provenienza delle visualizzazioni: posizione geografica e posizione nell’app (ovvero in quale sezione il tuo video è apparso: nei “per te”, nella sezione “suoni”, nelle ricerche o tramite gli hashtag).

Come dicevamo in precedenza, utilizzare tutti i formati che offre TikTok è cosa buona e giusta.
Proprio per questo motivo, le LIVE sono uno strumento fondamentale per entrare in contatto con la community, ascoltare le loro richieste e rispondere in modo sincero.

Ecco le statistiche delle LIVE che devi prendere in considerazione: numero di follower guadagnato dalla tua trasmissione in diretta, gli spettatori unici che hanno visualizzato il tuo video in diretta almeno una volta e i diamanti. Questi ultimi sono dei regali virtuali (che puoi cambiare in denaro) che l’utente può fare al\lla creator durante la live. Questa statistica mostra quanti diamanti hai ottenuto durante la live.

Questi sono solo alcune delle metriche da tenere in considerazione per migliorare la tua strategia di comunicazione su TikTok. Ma è solo grazie al monitoraggio e ai numeri che è possibile offrire al nostro pubblico target i contenuti di cui vuole effettivamente fruire.

Consiglio bonus: non commettere questi errori

Siamo arrivati alla fine di questi 5 consigli per la tua strategia di TikTok.
Questo paragrafo consideralo un consiglio extra perché parleremo degli errori da non commettere su questa piattaforma tanto amata da tutte le generazioni.

Se sei su TikTok e vuoi avere successo devi seguire tutti i consigli che la piattaforma ti offre.
Ti guideranno nella realizzazione di contenuti di qualità. Proprio riguardo quest’ultima, infatti, il primo errore da non commettere è la pubblicazione di video in bassa qualità. TikTok penalizza i video realizzati con poca professionalità e cura nei dettagli.

Il secondo errore da evitare è sicuramente la non interazione con il pubblico. La community è fondamentale, darle la giusta attenzione è la tua priorità. Di conseguenza proponi dei contenuti che intrattengono, che raccontano la storia del tuo brand e che quindi non siano concentrati solo ed esclusivamente alla promozione di prodotti. Solo attraverso lo storytelling riuscirai a fidelizzare il pubblico.

Il terzo errore da evitare è la mancata originalità. La piattaforma, infatti, mette in risalto solo chi dà sfogo alla creatività con contenuti autentici e mai banali. Dopo aver capito il tipo di contenuto da comunicare e il tuo modo unico di farlo, non smettere! La costanza è un altro elemento fondamentale se vuoi distinguerti dalla massa.

Il quarto e ultimo errore che ti consigliamo di evitare è sicuramente legato all’ultimo consiglio che ti abbiamo dato: ignorare le metriche e le analisi. Solo grazie agli strumenti di monitoraggio che ti offre la piattaforma puoi modificare e adattare la strategia di comunicazione in base ai risultati.

Conclusione

Dopo questi 5 consigli per la tua strategia di TikTok (+ consiglio extra), siamo riusciti a far diventare TikTok il tuo social preferito?

Un articolo forse non basta per raccontare e mostrare tutte le opportunità che offre questa piattaforma ma l’importante è iniziare. Immergiti in questo mondo fantastico, analizza i contenuti dei competitor e il loro modo di comunicare, monitora l’atteggiamento del tuo pubblico e come cambia da generazione a generazione e poi dai sfogo alla tua creatività.

Se vuoi approfondire ulteriori nostri articoli li trovi qui ☕️

Approfondisci le tue conoscenze sul social media marketing con:

Categorie

Letture consigliate

Prodotti consigliati

Creazione Contenuti

Impara a ideare, pianificare e creare contenuti efficaci per i social media

Scopri di più
Piano Editoriale

Impara a strutturare, e gestire un PED efficace per i tuoi canali social

Scopri di più
CopyWriting

Impara a scrivere in modo efficace sul web e non solo

Scopri di più
CopyWriting

Impara a scrivere in modo efficace sul web e non solo

Scopri di più
Piano Editoriale

Impara a strutturare, e gestire un PED efficace per i tuoi canali social

Scopri di più
Facebook Adv

Impara le basi del FB Advertising e approfondisci concetti più avanzati

Scopri di più

Potrebbero interessarti anche:

Non rimanere mai indietro 📩

Iscriviti alla Marketing Espresso Letter.

Una volta al mese, niente SPAM. Solo i migliori contenuti e tutti gli aggiornamenti più importanti.

Impara il Social Media Marketing in modo semplice e utile

Scopri la formazione firmata Marketing Espresso