Super Bowl 2023: la notte degli spot più attesi

Analizziamo i commercial andati in onda durante il più grande spettacolo pubblicitario di sempre: il Super Bowl 2023.

Tabella dei Contenuti

Non ti va di leggere? Prova ad ascoltare l'articolo in modalità audio 🎧
Voiced by Amazon Polly

Il Super Bowl 2023 si è appena concluso e finalmente è il momento di analizzare i commercial andati in onda durante il più grande spettacolo pubblicitario di sempre. 

Appena dopo la settimana di Sanremo, il nostro “Super Bowl italiano” per l’importanza dello spazio pubblicitario, anche oltre oceano i brand si sono esibiti con i loro spot costosissimi e ad altissima visibilità. Infatti, il Super Bowl LVII non si smentisce e anche quest’anno ha presentato celebrità, influencer, numerosi brand coinvolti e cifre stratosferiche.

In una notte così ad impatto globale, tutto è marketing. Anche l’attesissimo show Half-Time lo è stato, presentato da Apple Music. Quest’anno Rihanna è stata la protagonista indiscussa, accompagnata dal suo celebre brand di cosmetici, Fenty Beauty. 

Durante l’iconico e chiacchieratissimo ritorno della cantante non poteva mancare il palese product placement. 

Rihanna durante Super Bowl 2023
Rihanna si “rifà il trucco” con un prodotto Fenty Beauty durante la performance

Vediamo allora quali sono stati i commercial più memorabili di quest’anno!

Il co-branding strategico General Motors x Netflix 

Durante Sanremo abbiamo avuto il piacere di gustarci una geniale pubblicità di Netflix, incentrata sulle sue serie più famose che, però, avrebbero lasciato spazio al Festival durante quella settimana. Anche dall’altra parte del mondo, Netflix torna in scena con un commercial che fa leva sui successi indiscussi della piattaforma. Questa volta però, in compagnia di General Motors. 

Da una partnership inaspettata, ma iconica, tra due colossi non poteva che nascere una bellissima creatività. Per la rubrica “product placement come fonte di guadagno”, General Motors e Netflix hanno siglato un accordo per promuovere le auto elettriche nelle produzioni del re dello streaming. 

Da qui, Will Ferrell protagonista dello spot, che entra nel vivo delle serie tv più famose, come Bridgertone, Squid Game e Stranger Things, con la sua auto elettrica General Motors. 

Un “co-branding” strategico molto ben riuscito.

Spot GM x Netflix

Di chi è lo spot? Blue Moon, Miller Lite o Coors Light?

Sulla stessa lunghezza d’onda dello spot analizzato in precedenza, anche quest’ultimo presenta diversi prodotti all’apparenza “competitor”. Di nuovo un’alleanza tra tre brand differenti, ma questa volta della stessa corporation. 

Di chi è lo spot? Inizialmente sembra pubblicizzare la birra Miller Lite, successivamente nasce una sfida contro Coors Light e, alla fine, vince Blue Moon

Uno spot ironico e che inizia strappando il velo tra realtà e finzione già dai primi secondi in cui il protagonista annuncia che “per la prima volta in 30 anni Coors Light presenta una pubblicità durante il Big Game”.

Spot Miller Lite, Coors Light e Blue Moon

Popcorners e – di nuovo – la collab. con un successo televisivo

Per il film di PopCorners, brand di snack americani di Frito-Lay, si gioca tutto con un cast brillante. D’altronde è il cast di Breaking Bad, che fa una reunion dopo dieci anni dalla fine dell’iconica serie. 

Anche il set e lo stile di sceneggiatura restano fedeli al successo televisivo, ma il focus è sulla creazione degli snack in sei diversi gusti. Anzi, sette. 

Strategia vincente per attirare l’attenzione di tutti gli appassionati della serie e creare un po’ di sano WOM. 

Spot PopCorners

Pepsi: è buona davvero o è tutta finzione?

Ben Stiller e Steve Martin sono attori indiscutibilmente fenomenali. Ma quindi anche quando pubblicizzano un prodotto fingono? 

Pepsi si è posta la stessa domanda e, mettendo in onda una pubblicità anticonvenzionale, ha violato forse la prima regola del mondo dell’advertising: credere veramente a ciò che viene pubblicizzato. 

In due versioni diverse, lo spot “Great acting or great taste” invita gli spettatori sui set dei maggiori successi cinematografici degli attori, con lo scopo di elogiare la loro capacità di fingere. E se dunque questi dicono di amare Pepsi Zero Sugar, possiamo crederci davvero?

Basta rispondere alla semplice ma efficace call to action e provarla noi stessi. 

Spot Pepsi (versione con Ben Stiller)

L’intramontabile Unique Selling Proposition e Google Pixel

Numerose volte abbiamo visto come i brand, anche tra i più attuali e importanti, adottano la cara vecchia strategia di Unique Selling Proposition per creare campagne ad hoc che risaltino una caratteristica precisa del prodotto.

I vantaggi sono molti e i successi basati su questa tecnica sono altrettanti.

Google Pixel 7, cellulare firmato Google, presenta le caratteristiche di molti altri prodotti di telefonia. Tuttavia, per lo spot del Super Bowl, il colosso punta tutto sulla capacità di “aggiustare” i nostri ricordi, cancellando gli sfondi di disturbo nelle nostre fotografie. O addirittura eliminando i “grandi errori”, come gli ex della comica Amy Schumer o gli avversari del giocatore di basket Giannis Antetokounmpo. 

Spot Google Pixel 7

La pubblicità sociale sul cancro e il lavoro

In occasione del World Cancer Day, Publicis Groupe arriva al Super Bowl con una toccante e delicata creatività per sensibilizzare gli spettatori sui pregiudizi dei pazienti oncologici nell’ambito professionale.

Il doloroso argomento viene dunque analizzato da una nuova prospettiva, quella legata alla difficoltà di ritornare sul posto di lavoro in seguito alla diagnosi. 

Monday – working with cancer” non si rivolge soltanto alla “metà di persone che avrà una diagnosi di cancro”, ma anche a tutti gli altri. Ai capi, ai colleghi che devono seguire la call to action della campagna: essere empatici e saper comprendere le difficoltà altrui. 

Una narrazione autentica che mette in scena un film che affronta un problema universale, sotto una nuova chiave di lettura. 

Spot Publicis Groupe

Pringles: quando il difetto diviene virtù

Ammettiamolo, quasi tutti noi siamo rimasti incastrati nel packaging di Pringles. Da ciò che sarebbe potuto diventare un “errore” durante l’esperienza del consumatore, il brand è riuscito a rendere “il braccio incastrato” un segno distintivo e riconoscibile. 

Ecco perché durante la notte con più visibilità di sempre, Pringles celebra il suo “difetto”. 

Se anche la vostra mano è rimasta bloccata nell’iconico “tubo”, non sentitevi stupidi: può accadere a chiunque. È successo ai chirurgi, giudici, giocatori di scacchi e persino a Meghan Trainor. 

Spot Pringles

Bud Light: il “less is more” che funziona sempre

Uno spot semplice ma in grado di strappare il sorriso, con protagonisti la coppia Miles Teller e Keleigh Sperry.

Punto a favore è la capacità di essere “relatable”. Ognuno di noi ha passato un’infinità di tempo al telefono con un call center e la sua musica d’attesa. 

Ma quando si ha una Bud in mano, è facile godersi ogni momento della propria vita, anche quelli più frustranti e noiosi. 

Spot Bud Light

The Farmer’s Dog e la carta vincente del cane che emoziona

Adorabile e commovente: lo spot “Forever” del Super Bowl di The Farmer’s Dog sfrutta l’infallibile ruolo dei nostri amici a quattro zampe per emozionare gli spettatori. 

Forever” ruota attorno alla storia di un cucciolo e la sua padroncina, che crescono insieme e attraverso diverse fasi della vita l’uno accanto all’altro. 

“Nulla conta più di più anni insieme”: il messaggio del brand punta a comunicare l’attenzione di cui necessitano i nostri cani e fa quasi leva su un senso di colpa secondo cui, se vogliamo passare tanto tempo insieme a loro, dobbiamo dargli il cibo salutare che meritano. 

Spot The Farmer’s Dog

Squarespace e il loop di ironia

L’insight del brief ce lo immaginiamo come uno dei più semplici: far capire il beneficio di Squarespace. Un sito web che crea siti web. 

Da qui, una creatività ironica e originale che vede come protagonista il volto di Adam Driver. Set da film d’azione per eccellenza, musica epica e un loop infinito di “tanti Adam”. 

La mission del brand è estremamente chiara ed esaustiva. 

Spot Squarespace

La nuova angolazione di Doritos

Quando non sembra esserci una via d’uscita dai problemi, bisogna cambiare prospettiva. È ciò che fa Jack Harlow nel nuovo spot di Doritos “Jack new angle”: lo spunto vincente della sua nuova hit si nasconde nella forma di un triangolo (nonché quella dello snack).

Il mondo viene improvvisamente affetto dalla “triangle fever”, tra lezioni di triangolo, sfilate con accessori triangolari, un profumo con questa forma e tanto altro “hype”. 

Spot molto originale in cui traspare un messaggio che “fa ridere, ma anche riflettere“.

Spot Doritos

McDonald’s celebra l’amore

Condividere un menù McDonald’s è un gesto d’amore. Ma è ancora più romantico conoscere a memoria l’ordine della propria dolce metà. 

McDonald’s, durante il Super Bowl 2023, sceglie di dare voce alle tante coppie di innamorati che, ogni giorno, condividono il proprio menù preferito. 

Tra queste, non potevano mancare Cardi B e Offset, i quali “condividono più che un semplice pasto da McDonald’s”: infatti, la celebre coppia ha annunciato il nuovo menù con il loro nome. 

Un modo molto romantico di fare il drop di un nuovo prodotto. 

Spot McDonald’s

Il buzz creato da Tubi

Il servizio di streaming Tubi ha scelto di prendersi gioco degli spettatori del Big Game, portando chiunque a chiedersi chi si fosse seduto sul telecomando durante la partita. 

Nei 15 secondi di spot di Interface Interruption”, lo schermo della televisione sembra essersi impossessato dei comandi, fino ad aprire l’applicazione Tubi TV e a cercare dei film nella libreria. 

Oltre all’altissima attenzione che sicuramente si sarà creata in quel momento negli spettatori (sicuri che qualcuno stesse davvero cambiando canale), lo spot è stato in grado di creare buzz nei vari social media, portando gli utenti a commentare e ad ammettere di essere stati “fregati”.

Spot molto d’impatto che inizialmente confonde, ma poi strappa un sorriso!

Spot Tubi

Questi erano alcuni tra gli spot mandati in onda durante il Super Bowl 2023 che abbiamo pensato essere più rilevanti.

Ora tocca a voi: qual è il vostro spot preferito?

Approfondisci le tue conoscenze sul social media marketing con:

Categorie

Letture consigliate

Prodotti consigliati

Creazione Contenuti

Impara a ideare, pianificare e creare contenuti efficaci per i social media

Scopri di più
Piano Editoriale

Impara a strutturare, e gestire un PED efficace per i tuoi canali social

Scopri di più
CopyWriting

Impara a scrivere in modo efficace sul web e non solo

Scopri di più
CopyWriting

Impara a scrivere in modo efficace sul web e non solo

Scopri di più
Piano Editoriale

Impara a strutturare, e gestire un PED efficace per i tuoi canali social

Scopri di più
Facebook Adv

Impara le basi del FB Advertising e approfondisci concetti più avanzati

Scopri di più

Potrebbero interessarti anche:

Pasqua 2022: la gallina dalle uova branded

Pasqua 2022 all’insegna di strategie di marketing. Numerosi brand anche quest’anno hanno dato vita ad iniziative di marketing volte a stupire i consumatori ed anche a supportare cause sociali. Infatti la Pasqua, così come il Natale, rappresenta l’occasione ideale per collaborazioni e iniziative di branding. Scopriamo quelle del 2022.

Leggi Tutto »

Non rimanere mai indietro 📩

Iscriviti alla Marketing Espresso Letter.

Una volta al mese, niente SPAM. Solo i migliori contenuti e tutti gli aggiornamenti più importanti.

Impara il Social Media Marketing in modo semplice e utile

Scopri la formazione firmata Marketing Espresso