6 consigli per creare storie Instagram ingaggianti

Le storie Instagram sono lo strumento più autentico e diretto per relazionarsi con gli utenti e creare un rapporto di fiducia. In questo articolo trovate 6 consigli per creare stories efficaci!

Tabella dei Contenuti

Non ti va di leggere? Prova ad ascoltare l'articolo in modalità audio 🎧
Voiced by Amazon Polly

Come creare storie IG ingaggianti? Se gestisci i social di un brand o di un’attività locale, questa è sicuramente una delle domande che ti poni più spesso. E fai bene!

Le stories, infatti, sono lo strumento fondamentale per creare un rapporto diretto e sincero con il pubblico. La conferma arriva direttamente dalle nuove generazioni, le quali hanno completamente cambiato il loro modo di utilizzare Instagram.

Ad oggi, infatti, la Gen Z ha abbandonato le foto patinate, tanto amate da Instagram, prediligendo le stories. Questo cambiamento è concreto e visibile: il feed di molti profili è completamente vuoto. Non ci sono né foto né reel ma solo stories. Ma questo non deve trarci in inganno. Gli utenti, infatti, non stanno abbandonando la piattaforma – contrariamente a quanto si possa pensare – ma rimangono attivi, osservando senza postare.

Quindi, quello che ti serve per creare storie IG ingaggianti è leggere l’articolo fino alla fine e mettere in pratica i nostri 6 consigli. Partiamo!

1. Crea uno script

Creare uno script è il primo consiglio utile da applicare immediatamente nelle tue stories.
Proseguendo la lettura degli altri cinque consigli, infatti, noterai come tutti si ricollegheranno al primo.
Quindi, ecco perché la buona riuscita di una storia dipenderà da questo primo punto.

Per creare storie IG ingaggianti, infatti, è fondamentale scrivere o avere ben in mente uno schema chiaro e preciso. Una sorta di percorso composto da parole chiave che ti permetteranno di snocciolare al meglio un argomento complesso o più argomenti insieme.

2. La spontaneità vince sempre!

Come creare storie IG ingaggianti? Semplice, mostra chi sei veramente e gli utenti lo apprezzeranno.
Le Instagram Stories, infatti, sono uno strumento potentissimo, utile per creare un rapporto diretto con il pubblico che ci segue e che vuole curiosare dietro l’immagine di un brand o di una persona.

Chi c’è veramente dietro all’immagine del profilo? Cosa si nasconde dietro alle foto patinate e posate del feed di Instagram? Queste sono le domande che muovono le persone a cliccare sul cerchio colorato.
Proprio per questo, per renderle più efficaci, è necessario mettersi a nudo, mostrare qualcosa in più su di te o sul tuo brand in modo da lasciar affezionare l’utente alla tua storia, quella vera.

In altre parole? Lasciati trasportare dal momento.

Ricorda: le stories durano solo 24 ore, per ora. Ma potrebbero presto prolungarsi, qui trovi più informazioni in merito.

3. LESS IS MORE, anche e soprattutto nelle IG Stories

Le stories di Instagram devono essere semplici, pratiche e veloci da fruire.
Per fare questo, è necessario ottimizzare lo script fatto in precedenza e rendere il discorso più fluido e user friendly possibile.

Punto da ricordare: non sempre le persone guardano le stories attentamente.
Le guardano in modo distratto, mentre stanno facendo qualcos’altro o mentre si trovano sull’autobus, proprio per questo il messaggio deve essere chiaro sin da subito.

Quindi, come ottimizzare le Ig Stories al meglio? Segui questi 3 step e non te ne pentirai: scrivi, salva e rileggi ciò che hai scritto. Dopo, occupati di eventuali correzioni da fare. Hai utilizzato frasi di troppo? Quel concetto poteva essere espresso anche in un altro modo, magari ancora più semplice? Bene, modifica!

4. Comunica un solo messaggio alla volta

Come già detto precedentemente, le stories sono il metodo più semplice per avere un contatto diretto con le persone che ci seguono. Ed è proprio la semplicità che ricercano questi ultimi quando aprono l’applicazione e scrollano la home.

Proprio per questo devi mettere in conto che le persone potrebbero guardare le tue Ig Stories distrattamente e quindi, veicolare un messaggio alla volta per ogni slot che decidi di condividere, ti permetterà di tenere alta l’attenzione dell’utente.

Questo passaggio è fondamentale per fare in modo che le tue stories non vengano ignorate.
Gli argomenti da trattare, infatti, devono essere ben definiti. Tracciare uno schema di ciò che vogliamo affrontare e di come vogliamo farlo, è necessario per evitare di andare fuori tema.

5. Non dare niente per scontato

Le stories necessitano di un piano editoriale e di una strategia ad hoc. Tutto ciò è fondamentale per decidere in che modo si vuole comunicare attraverso le Ig Stories e soprattutto cosa si vuole raccontare.
Questo mezzo, soprattutto negli ultimi anni, è utilizzato per mostrare la parte più intima e riservata di un brand o una persona. Insomma, nelle stories sei veramente quello che sei nella realtà, senza filtri né copioni ed è questo il bello! E come nella vita reale, non bisogna dare niente per scontato.

Tutte le informazioni che hai deciso di condividere con il tuo pubblico, devono essere chiare e comprensibili. E se il significato di quella parola che hai pronunciato non è così banale e scontata come pensi? E se qualcuno ha delle lacune riguardo il tema che stai affrontando?

Queste sono le domande che devi porti ogni volta che vuoi relazionarti con i tuoi follower.
L’utente che ti sta guardando non sempre sa di cosa stai parlando ed è per questo motivo che è fondamentale scrivere, salvare, rileggere e analizzare lo script iniziale (un’altra volta, sì).

6. Scegli un buon gancio iniziale

Siamo arrivati alla fine di questa lista. L’ultimo, ma non per importanza, è un consiglio che vale per le stories ma anche per i Reels e per i TikTok: scegli un buon gancio iniziale per la tua prima storia.
Il gancio deve attirare e incuriosire l’utente che ti sta guardando al punto da stoppare lo scroll e guardare fino alla fine tutto lo slot di stories. Questo comporta maggiore coinvolgimento e interazione.

Ma il gancio iniziale non basta. Troppo facile altrimenti, vero?
Dopo aver ottenuto l’attenzione dell’utente, l’obiettivo successivo è tenerla alta fino alla fine.
Lo strumento più diretto per ottenere questo risultato è l’utilizzo di tool come il sondaggio. Questo tende ad alleggerire la conversazione e a ottenere risposte immediate.

Il feedback ricevuto sarà molto utile per capire se effettivamente quello di cui si sta parlando è chiaro a tutti o se si notano delle incomprensioni.

Esempio di gancio iniziale di Marketing Espresso

Conclusioni

Speriamo che questi consigli vi siano d’aiuto nell’ideare e strutturare le vostre prossime stories!

Ma dal momento che le stories di Instagram sono un argomento vasto e ricco di tante sfumature, vi rimandiamo al corso 👉 STORIE INSTAGRAM direttamente sulla nostra AcadeME.

Buona formazione ♥️

Approfondisci le tue conoscenze sul social media marketing con:

Categorie

Letture consigliate

Prodotti consigliati

Creazione Contenuti

Impara a ideare, pianificare e creare contenuti efficaci per i social media

Scopri di più
Piano Editoriale

Impara a strutturare, e gestire un PED efficace per i tuoi canali social

Scopri di più
CopyWriting

Impara a scrivere in modo efficace sul web e non solo

Scopri di più
CopyWriting

Impara a scrivere in modo efficace sul web e non solo

Scopri di più
Piano Editoriale

Impara a strutturare, e gestire un PED efficace per i tuoi canali social

Scopri di più
Facebook Adv

Impara le basi del FB Advertising e approfondisci concetti più avanzati

Scopri di più

Potrebbero interessarti anche:

Non rimanere mai indietro 📩

Iscriviti alla Marketing Espresso Letter.

Una volta al mese, niente SPAM. Solo i migliori contenuti e tutti gli aggiornamenti più importanti.

Impara il Social Media Marketing in modo semplice e utile

Scopri la formazione firmata Marketing Espresso