Halloween da paura firmato Burger King

Ogni Halloween Burger King ci spiazza con campagne mozzafiato, e anche quest’anno non è da meno. Scopriamo le più iconiche insieme.

Tabella dei Contenuti

Non ti va di leggere? Prova ad ascoltare l'articolo in modalità audio 🎧
Voiced by Amazon Polly

Halloween firmato Burger King. BOOOOO!! Paura, vero?

Questo è proprio quel periodo dell’anno in cui tutti i più grandi brand mostrano il loro lato più spaventoso attraverso campagne di marketing online e offline. Sfruttano la risonanza mediatica di questa festività, anche se non appartenente alla tradizione italiana, per aumentare l’engagement e stupire il pubblico con prodotti a tema o limited edition.

I brand che più riescono nell’intento sono quelli del settore food (se anche tu sei team “dolcetto”, sai precisamente di cosa parliamo), due in particolare: Burger King e McDonald.

Tra i due colossi del fast food, oramai, c’è della sana competizione. Ogni anno, infatti, il pubblico freme dalla voglia di scoprire di chi sarà la campagna marketing più geniale.

Halloween firmato Burger King: la nuovissima campagna del 2023

Anche quest’anno, Halloween è firmato Burger King.
Il colosso del fast food non ne sbaglia mai una e, ogni anno, il pubblico e i fan più accaniti non vedono l’ora di scoprire le nuove e spaventosissime iniziative.

Venerdì 13 ottobre 2023, è stata lanciata “The Call”, cortometraggio di 60 secondi diretto da Alfonso Gomez-Rejon. È stato pensato per invogliare i consumatori a provare le novità del menù stagionale: Ghost Pepper Whopper e Ghost Pepper Chicken Fries.

La protagonista del corto è una giovane donna che, mentre guarda la TV da sola sul divano, riceve una chiamata misteriosa: “È tornato. Sta venendo a prenderti“.

La ragazza impaurita fugge da casa con la macchina quando, all’improvviso, l’auto si spegne e i finestrini si bloccano. Proprio in questo momento, una voce si impossessa della radio: “non puoi sfuggire al fuoco”. Ed è proprio qui che appaiono finalmente i due protagonisti della campagna, il Ghost Pepper Whopper e il Ghost Pepper Chicken Fries.

“Siamo sempre alla ricerca di nuovi modi per rendere la stagione spettrale ancora più divertente e memorabile”, ha dichiarato Zahra Nurani, vicepresidente delle comunicazioni marketing di Burger King Nord America. Ha anche aggiunto: “il nostro film horror dà vita a queste innovazioni di menu in un modo unico e creativo, coinvolgendo allo stesso tempo i nostri fan in un di divertimento giocoso: risponderai alla chiamata?

L’ascolto della community

Burger King non si è limitato a pensare e creare un cortometraggio pauroso. Ha fatto molto di più: ha reso tutto questo reale.

Come? Coinvolgendo direttamente il cliente finale: vai su TheCall.BK.com, digita il tuo nome, il tuo numero di telefono e riceverai una telefonata paurosa e personalizzata da parte del brand. Avrai il coraggio di rispondere anche tu e provare le piccantissime patatine di pollo?

The Call: il cortometraggio di Burger King creato per Halloween per lanciare i suoi due menù stagionali.

Burger King Nord America, all’inizio dell’anno, ha chiesto ai suoi consumatori cosa preferivano tra Ghost Pepper Whopper e Ghost Pepper Chicken Fries. Il risultato? La maggior parte di loro voleva entrambi sul menù e così è stato. Un plauso al brand per aver ascoltato veramente la community.

Burger King: le migliori campagne a tema Halloween

Il King dei burger ma anche delle campagne marketing. Il fast food per eccellenza, infatti, ad Halloween, ci intrattiene sempre con le sue mosse di marketing bizzarre. Ma quali sono quelle più divertenti?

Il travestimento da…McDonald’s

Nel 2016, Burger King si è travestito letteralmente da McDonald’s.

Tutto il fast food è stato ricoperto da un telo bianco con sopra la scritta stilizzata del competitor.
Ma il travestimento non finisce qui. Anche il packaging dei panini non era il solito.

Una confezione bianca con la scritta disegnata a mano “McDonald’s” racchiudeva i panini di Burger King con un spaventosissimo messaggio. In poche ore, le foto di questo idea geniale hanno fatto il giro del web, divertendo tutti i fan.

La campagna di Burger King per Halloween del 2016 in cui il brand si traveste da McDonald’s
Burger King – Halloween 2016

Il clown di Burger King

Nel 2017 Burger King ha sfruttato l’uscita del film remake di IT, film horror di Stephen King, per creare la campagna marketing di Halloween. Il protagonista del film, e anche del video spot, è un clown che mangia i bambini. L’obiettivo del brand è stato quello di attirare i clienti, terrorizzandoli.

La figura del clown, anche in questo caso, è stata scelta per deridere il clown simbolo del competitor diretto, McDonald’s. Nella notte del 31 ottobre del 2017, quindi, tutti coloro che entravano nel fast food travestiti da clown, ricevevano un omaggio.

Campagna marketing Burger King Halloween 2017
Burger King – Halloween (2017)

Tutte le strade portano a Burger King

Nel 2020, in piena pandemia, Burger King non ha rinunciato ad attirare l’attenzione del pubblico con una campagna Halloween ad hoc (e, anche questa volta, contro il suo competitor).

Il brand ha creato una campagna di affissione rivolta a tutti coloro che hanno la passione per i luoghi abbandonati e spaventosi. In questo caso, i luoghi a cui Burger King si è riferito erano proprio cinque indirizzi dove prima avevano sede 5 store di McDonald’s, ora abbandonati.

Chi sarebbe andato a far visita a quei luoghi, avrebbe ricevuto in omaggio un panino Whopper.
“Per noi, non c’è nulla di più spaventoso di un posto che non ha mai grigliato i suoi hamburger sulla fiamma”, questo il titolo della campagna.

Campagna marketing 2020 di Burger King per Halloween
Campagna marketing 2020 di Burger King per Halloween
Campagna marketing 2020 di Burger King per Halloween
Campagna marketing 2020 di Burger King per Halloween
Burger King – Halloween (2020)

Burger King VS McDonald’s: l’acerrima rivalità tra i due colossi del fast food

Ormai è chiaro a tutti: Halloween è firmato Burger King.

Il fast food internazionale, però, crea da sempre campagne di marketing contro il suo competitor, non solo durante la festività più spaventosa di tutte. Infatti, la “battaglia” tra Re e Pagliacci va avanti da anni.
McDonald’s è un fast food informale, giocoso e adatto alle famiglie con bambini. Burger King, invece, comunica ai giovani. Questa prima differenza la ritroviamo anche nel modo di fare marketing.

Il primo, raramente risponde alle provocazione del secondo. Infatti, l’unico obiettivo di McDonald’s è sottolineare quanto l’amore per il brand sia un dato di fatto e lo fa attraverso una comunicazione semplice e riconoscibile. Burger King, invece, adotta una comunicazione più di impatto e provocante nei confronti del suo competitor.

Dunque, la battaglia tra Burger King e McDonald’s va avanti ormai da anni e ancora non possiamo dichiarare un vincitore. Forse non lo faremo mai, ma nel frattempo ci godiamo lo spettacolo da paura. 🎃

Se vuoi approfondire ulteriori nostri articoli li trovi qui ☕️

Approfondisci le tue conoscenze sul social media marketing con:

Categorie

Letture consigliate

Prodotti consigliati

Creazione Contenuti

Impara a ideare, pianificare e creare contenuti efficaci per i social media

Scopri di più
Piano Editoriale

Impara a strutturare, e gestire un PED efficace per i tuoi canali social

Scopri di più
CopyWriting

Impara a scrivere in modo efficace sul web e non solo

Scopri di più
CopyWriting

Impara a scrivere in modo efficace sul web e non solo

Scopri di più
Piano Editoriale

Impara a strutturare, e gestire un PED efficace per i tuoi canali social

Scopri di più
Facebook Adv

Impara le basi del FB Advertising e approfondisci concetti più avanzati

Scopri di più

Potrebbero interessarti anche:

Non rimanere mai indietro 📩

Iscriviti alla Marketing Espresso Letter.

Una volta al mese, niente SPAM. Solo i migliori contenuti e tutti gli aggiornamenti più importanti.

Impara il Social Media Marketing in modo semplice e utile

Scopri la formazione firmata Marketing Espresso