Tormentoni natalizi: come mai hanno tanto successo?

I tormentoni natalizi accompagnano ogni anno il Natale e scalano ogni anno le classifiche globali. Ma quali sono i motivi dietro il loro successo?

Tabella dei Contenuti

Non ti va di leggere? Prova ad ascoltare l'articolo in modalità audio 🎧
Voiced by Amazon Polly

Il Natale è vicino, e con lui i tormentoni natalizi che accompagnano questo periodo. E che ogni anno hanno un enorme successo, scalando le classifiche mondiali. Ma come mai, nonostante gli anni, queste canzoni hanno sempre successo? Oggi lo scopriamo insieme!

Ogni anno da Novembre iniziamo a risentire le classiche e iconiche canzoni natalizie che ricominciano a scalare le classifiche. Durante il mese di Dicembre riescono a rimanere in testa alle classifiche mondiali fino a Gennaio.

Attualmente nella classifica Global 50 di Spotify tutti i primi posti sono dominati da questi tormentoni natalizi, con in testa l’iconica All I Want for Christmas Is You di Mariah Carey.

È come se alcune personalità strettamente legate al Natale, come Mariah Carey o Michael Bublé, in questo periodo si scongelassero. Non a caso, proprio la stessa Mariah Carey il 1 novembre ha pubblicato un video sui suoi canali social, in cui si libera dal ghiaccio. Il tutto, cantando “It’s time e inaugurando la #MariahSZN (ovvero la stagione di Mariah).

Il video ha raggiunto oltre 100 milioni di visualizzazioni e quasi 16 milioni di like solo su TikTok.

Il marketing dei tormentoni natalizi

I “tormentoni” sono composti da un semplice ritornello, ripetuto più volte e con una melodia facile da ricordare, adatta al periodo. Inoltre, le canzoni create per le festività sono sempre basate su messaggi di amore, pace e unione.

Esattamente come nel caso dei tormentoni estivi anche quelli natalizi riescono a rimanere in auge per tutta la stagione.

Una particolarità, rispetto alle canzoni estive, è che nel caso di quelle natalizie spesso sono sempre gli stessi tormentoni che continuano a tornare in classifica. Infatti, da Mariah Carey agli Wham! la classifica rimane dominata sempre da questi cantanti e da determinate hit, che non hanno tempo. E ottengono ogni anno un enorme successo.

Il trasporto emotivo

Inoltre, un’altra differenza fondamentale rispetto ai tormentoni estivi è il trasporto emotivo a cui li associamo. Ogni anno ascoltiamo le stesse canzoni perché negli anni le abbiamo associate a un periodo festivo e spesso pieno di positività e unione. Quindi si crea un vero e proprio legame con la canzone a livello psicologico. E non solo: anche con le personalità che le cantano.

Questi tormentoni diventano lo strumento perfetto per ripercorrere l’anno passato e tutti i nostri ricordi di quelli precedenti, rivivendo un’atmosfera familiare. È raro, infatti, che questo succeda con qualsiasi altro tipo di tormentone. Perché? Solo il periodo natalizio è cosi tanto carico di emozioni ❤️

Inoltre, veniamo completamente immersi in questa atmosfera dagli addobbi per strada, i negozi con la ricerca per i regali e la musica che accompagna il tutto. Così, le canzoni natalizie ci accompagnano nel vivere a pieno il periodo di festa che ci aspetta.

I tormentoni natalizi per le aziende

Subito dopo Halloween, si possono iniziare a vedere addobbi natalizi nei supermercati o nei centri commerciali, accompagnati dai tormentoni in sottofondo. Questo è un periodo in cui si è più portati ad andare in giro per i negozi a cercare i regali per amici e parenti e quindi veniamo avvolti dalla musica natalizia in questo processo.

Avere queste canzoni in sottofondo aiuta a creare una vera e propria esperienza d’acquisto per il cliente che quindi può vivere una versione più tangibile e realistica dell’atmosfera pre-natalizia.

Inoltre, vengono spesso realizzate anche collezioni custom caratterizzate dagli slogan tratti dalle canzoni di Natale. Quindi noi vediamo molto più spesso tutta una serie di frasi che ci riportano alla mente queste canzoni e magari la voglia di riascoltarle.

Bisogna considerare anche che oltre alle canzoni originali sono state realizzate una serie lunghissima di cover e rivisitazioni. Quindi, potrebbe capitarci di ascoltare più volte, in radio o nelle playlist natalizie, diverse versioni della stessa canzone.

Anche gli spot televisivi spesso puntano sul suscitare un’emozione e quindi cercano di ricreare delle situazioni di unione e positività. Non a caso spesso il sottofondo è una di quei tormentoni che ascoltiamo ed amiamo da anni. Tutto questo aiuta ancora di più ad associare queste canzoni ai nostri ricordi e a quel senso di magia natalizia.

Mariah Carey: la regina dei tormentoni (e delle collaborazioni)

Mariah Carey è ormai da anni la regina del Natale: nonostante All I Want for Christmas Is You sia stata pubblicata nel 1994, infatti, ogni anno continua a scalare le classifiche, dimostrandosi un tormentone senza tempo.

Ma non solo: Mariah Carey porta avanti ogni anno collaborazioni con famosi brand a tema Natale, facendo leva proprio sulla sua immagine da regina del Natale.

E quest’anno anche Google la celebra. Infatti, se provate a cercare il suo nome sul motore di ricerca tanti fiocchi di neve riempiranno la pagina, dimostrando l’importante ruolo che occupa la cantante a livello globale durante il periodo natalizio.

Schermata di Google con l’Easter Egg associato a Mariah Carey

Il Mariah Menù con McDonald’s

Nel Novembre 2021 è stata scelta dalla catena di fast-food per creare una selezione di prodotti McDonald’s. I prodotti scelti erano diversi e venivano accompagnati da un packaging ispirato «alla passione di Mariah per le festività natalizie».

Spot McDonald’s per promuovere The Mariah Menù (2021)

Nello spot, che come sottofondo ha la sua iconica canzone, Mariah parla di un desiderio finalmente accertatosi: quello di unire il cibo e il Natale. Come? Proprio grazie a McDonald’s.

Mattel: Mariah Carey x Barbie

A fine Novembre è stata annunciata la collaborazione tra la cantante e la Mattel per la nuova Barbie della linea Signature (ovvero tutte quelle realizzate per edizioni limitate).

La nuova Barbie dedicata a Mariah Carey (2023)

La nuova Barbie si ispira la video del 2019 di All I Want for Christmas Is You, in cui la cantante indossa uno splendido vestito rosso. Inoltre, è accompagnata da un piccolo microfono argentato, e un anello a forma di farfalla che richiama il suo album Butterfly.

Il successo di questa Barbie non è stato indifferente. Non a caso, nel giro di 20 minuti è andata sold out sul sito della Mattel e poco dopo anche su Amazon. Nelle scorse due settimane i prezzi online sono aumentati fino a raddoppiare.

La nuova Barbie dedicata a Mariah Carey (2023)

Victoria’s Secret: Mariah è la nuova ambassador delle feste

Il 1° Novembre sul profilo di Victoria’s Secret compare un post che annuncia la presenza di un ospite epico per le feste. Poi, il giorno dopo, un video dà la notizia ufficiale: quest’anno Mariah Carey sarà l’ambassador Victosria’s Secret delle feste.

Uno degli scatti pubblicati sul profilo di Victoria’s Secret per la campagna

Con dei completi a tema Natale, la star compare non solo sui social ma in tutti i negozi del brand. Negli scatti per la campagna vuole trasmettere quanto le feste siano speciali per lei. I colori rappresentativi dei completi sono il rosso e l’oro, che trasmettono a pieno la magia del periodo.

@victoriassecret

Obviously, we’re so obsessed with MariahSeason. But we’re getting even deeper into the groove with her limited-edition Christmas vinyl—now available at select VS stores. #VSCelebrates #VictoriasSecret

♬ original sound – Victoria’s Secret

Micheal Bublé: testimonial di Asda per il 2023

Un’altra personalità che non possiamo non associare al Natale è Micheal Bublé. Per quest’anno il retailer Asda ha deciso di nominarlo Chief Quality Officer. Il suo ruolo è quello di supervisionare che il supermercato venda prodotti all’altezza delle feste.

Spot Asda con Micheal Bublé (2023)

Michael Bublé si occupa di controllare tutti i reparti, passando in rassegna ogni prodotto e facendo sistemare ciò che manca. Lo spot si conclude con tutto lo staff che canta assieme a lui la canzone Walking in a Winter Wonderland.

Lo spot, realizzato dall’agenzia Havas, ha debuttato sulle televisioni inglesi il 4 Novembre e la campagna natalizia è continuata il 16 quando è stato acceso l’albero da 6 metri in Kings Cross.

Conclusione

Con il Natale alle porte la musica si accompagna sempre di più le nostre giornate e oggi abbiamo visto come mai i tormentoni ogni anno riescono a scalare le classifiche, ma soprattutto a riportarci nell’atmosfera magica del Natale.

Infine, Mariah Carey, con tutte le sue iniziative natalizie, e Micheal Bublé sono ottimi esempi di cantanti che hanno reso le feste un tratto distintivo della loro carriera.

Per concludere: qual è la vostra canzone natalizia preferita?

Se vuoi approfondire ulteriori nostri articoli li trovi qui ☕️

Approfondisci le tue conoscenze sul social media marketing con:

Categorie

Letture consigliate

Prodotti consigliati

Creazione Contenuti

Impara a ideare, pianificare e creare contenuti efficaci per i social media

Scopri di più
Piano Editoriale

Impara a strutturare, e gestire un PED efficace per i tuoi canali social

Scopri di più
CopyWriting

Impara a scrivere in modo efficace sul web e non solo

Scopri di più
CopyWriting

Impara a scrivere in modo efficace sul web e non solo

Scopri di più
Piano Editoriale

Impara a strutturare, e gestire un PED efficace per i tuoi canali social

Scopri di più
Facebook Adv

Impara le basi del FB Advertising e approfondisci concetti più avanzati

Scopri di più

Potrebbero interessarti anche:

Non rimanere mai indietro 📩

Iscriviti alla Marketing Espresso Letter.

Una volta al mese, niente SPAM. Solo i migliori contenuti e tutti gli aggiornamenti più importanti.

Impara il Social Media Marketing in modo semplice e utile

Scopri la formazione firmata Marketing Espresso