Creare contenuti per la community: il paradigma Community-Centric

In questo articolo trovi un’introduzione al paradigma community-centric per creare contenuti. Per approfondire, scopri anche il corso Content Strategy di AcadeME alla fine dell'articolo.

Tabella dei Contenuti

Non ti va di leggere? Prova ad ascoltare l'articolo in modalità audio 🎧
Voiced by Amazon Polly

Quando si parla di “community”, si fa riferimento a gruppi di persone che condividono passioni e interessi, dai quali nascono poi conversazioni e interazioni. Ma cosa significa creare contenuti Community-Centric?

All’interno dell’articolo esploreremo questa tipologia di approccio alla creazione di contenuti, che viene meglio approfondita all’interno del corso “Content Strategy” presente nella nostra AcadeME, e che potrete trovare alla fine dell’articolo.

Partiamo 🔥

Paradigma Community-centric: cos’è

Sviluppare un approccio community-centric all’interno della propria strategia social significa prestare attenzione alle persone a cui vogliamo rivolgerci e creare contenuti che siano cuciti esattamente su di loro. E sulle loro conversazioni.

In questo modo, si andranno ad identificare gli argomenti di cui la community parla, con l’obiettivo di sviluppare contenuti che vadano a risolvere i loro problemi e pain point.

Rispetto al tradizionale approccio di creazione, chiamato Traffic Centric, l’argomento – dunque il contenuto che verrà creato – non rappresenta la prima fase del processo di creazione, bensì l’ultimo.

Se nel primo approccio, infatti, si cerca un argomento per poi creare contenuti a partire da esso, nel paradigma community-centric le fasi sono ribaltate.

Si parte, quindi, dal nostro target che avrà la priorità e che verrà studiato ed analizzato con l’obiettivo di creare contenuti di loro interesse, da cui estrapolarne degli argomenti.

Ma quali sono i vantaggi e i rischi di questo approccio?

Vantaggi e rischi

Il paradigma community-centric presenta vantaggi, ma anche rischi da valutare, per un brand che sceglie di utilizzarlo. Vediamo quali.

Vantaggi

Tra i vantaggi, possiamo menzionare:

  • L’orizzontalità: Un approccio di questo tipo permette al brand che lo utilizza di avvicinarsi alle persone, ponendosi su un piano più orizzontale rispetto a loro.

Così, quel brand si inserisce all’interno di una macro-conversazione che già sta avvenendo, riuscendosi a porre sullo stesso piano delle persone. E in questo modo risulterà più umanizzato.

  • La rilevanza: Con un paradigma community-centric, oltre a creare contenuti utili, un brand riesce anche ad essere rilevante nel tempo, diventando per la sua community un punto di riferimento.

Un ascolto attivo della propria audience permette, infatti, di riuscire a resistere ai cambiamenti di contesto, comprendendo e analizzando come cambiano gli interessi e le domande del target senza perderli di vista. Questo può aiutare a mantenersi rilevanti, stando al passo con quanto la community cerca e vorrebbe.

  • La vicinanza: Dialogare tramite contenuti community-centric permette ad un brand di avvicinarsi alle persone, generando così fiducia.

Ciò porta a relazioni più durature e significative.

Rischi

Tuttavia, questo approccio può presentare anche un grande rischio, ovvero:

  • La perdita d’identità: andandosi ad inserire all’interno di conversazioni tra gli utenti, un brand potrebbe ritrovarsi dinanzi a questo rischio dal momento che svilupperà contenuti mantenendo un focus sul target e non sulla propria identità.

Se si utilizza un approccio community-centric è estremamente importante tenere sempre conto dei propri valori, affinché ci si posizioni a modo proprio rispetto alle conversazioni della community.

Prima di pubblicare qualsiasi tipo di contenuto, può essere utile chiedersi:

“È in linea con la strategia?”

Rispondere a questa domanda permetterà di capire se il contenuto in questione è in linea con i propri valori e sarà in grado di veicolare al meglio la propria identità e il messaggio che si vuole trasmettere.

Come sfruttare il paradigma Community-centric?

Dopo aver analizzato cosa sia il paradigma community-centric e quali siano i suoi punti di forza e di debolezza, è importante capire come poter sfruttare questo approccio a livello pratico.

Una delle attività principali da poter fare è il Social Listening.

Social Listening nell’approccio community-centric

Si tratta di “ascoltare” ciò che si dice all’interno delle community, così da creare contenuti che siano al passo con le aspettative, le paure e le riflessioni del nostro target.

Ma come fare Social Listening? Esistono due modalità:

  1. Modalità In-platform, ovvero prendendo in considerazione la piattaforma di destinazione dei contenuti.
  2. Modalità Out-of-platform, che riguarda l’utilizzo di tool e strumenti esterni alla piattaforma.

Nel primo caso, può essere utile analizzare gli argomenti trattati dai propri competitor, così da avere una panoramica dei loro contenuti migliori e peggiori e capire cosa può maggiormente interessare ad un target comune. O ancora, analizzare gli hashtag e le sezioni commenti, dove le persone esprimono pensieri ed espressioni che possono rilevarsi utili per la nostra strategia.

Nel secondo caso, invece, entrano a supporto del Social Listening alcuni tool utili come Answer The Public e Alsoasked, ma anche strumenti più generici, come le recensioni e le FAQ.

  • Le recensioni sono commenti lasciati dalle persone in merito a determinati prodotti, e che rappresentano un ottimo mezzo per conoscere i loro pareri e idee.
  • Le FAQ sono le frequently asked questions, ovvero le domande richieste spesso, tramite cui le persone esprimono dubbi

Da qui si possono ricavare spunti per capire come poter risolvere quei dubbi attraverso i nostri contenuti.

☕️ Il corso “Content Strategy” di AcadeME

In conclusione, possiamo dire che un paradigma Community-centric aiuta a creare contenuti che tengano conto delle opinioni, dei dubbi e delle domande della nostra target audience, in modo da poterli “ascoltare” e soddisfare attraverso ciò che noi possiamo offrire loro.

E come anticipato, se il tema vi ha incuriosito e volete approfondirlo maggiormente ecco qui 👉 il CORSO CONTENT STRATEGY della nostra AcadeME, dove potrete scoprire di più di questo approccio alla creazione contenuti e anche degli altri.

Grazie e buona formazione ♥️

Approfondisci le tue conoscenze sul social media marketing con:

Categorie

Letture consigliate

Prodotti consigliati

Creazione Contenuti

Impara a ideare, pianificare e creare contenuti efficaci per i social media

Scopri di più
Piano Editoriale

Impara a strutturare, e gestire un PED efficace per i tuoi canali social

Scopri di più
CopyWriting

Impara a scrivere in modo efficace sul web e non solo

Scopri di più
CopyWriting

Impara a scrivere in modo efficace sul web e non solo

Scopri di più
Piano Editoriale

Impara a strutturare, e gestire un PED efficace per i tuoi canali social

Scopri di più
Facebook Adv

Impara le basi del FB Advertising e approfondisci concetti più avanzati

Scopri di più

Potrebbero interessarti anche:

Non rimanere mai indietro 📩

Iscriviti alla Marketing Espresso Letter.

Una volta al mese, niente SPAM. Solo i migliori contenuti e tutti gli aggiornamenti più importanti.

Impara il Social Media Marketing in modo semplice e utile

Scopri la formazione firmata Marketing Espresso