L’intelligenza Emotiva del Marketing

l'intelligenza emotiva come strumento per il successo

Tabella dei Contenuti

Non ti va di leggere? Prova ad ascoltare l'articolo in modalità audio 🎧
Voiced by Amazon Polly

“Abbiamo due menti, una che pensa, l’altra che sente. Queste due modalità della conoscenza, così fondamentalmente diverse, interagiscono per costruire la nostra vita mentale.” Daniel Goleman in Intelligenza Emotiva

Cos’è l’intelligenza Emotiva?

Fin da piccoli, impariamo che l’intelligenza è un’abilità parzialmente innata, normalmente misurata dal QI, che ci consente di risolvere i problemi che la vita pone di volta in volta sulla nostra strada.

Nel 1995 un autore e giornalista scientifico di nome Daniel Goleman ha però introdotto una seconda intelligenza dal nome “emotiva” che ha cambiato le carte in tavola.

L’intelligenza Emotiva è l’abilità di riconoscere, provare e valutare le emozioni nostre e degli altri per raggiungere determinati obiettivi.

Secondo Goleman, l’intelligenza emotiva è caratterizzata da 5 componenti:

  • Consapevolezza di sé: la capacità di riconoscere le nostre emozioni, pregi, difetti e tutto ciò che riguarda noi stessi.
  • Autoregolazione: la capacità di gestire le nostre abilità per
    raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati.
  • Abilità sociale: la capacità di vivere le relazioni con gli altri individui.
  • Motivazione: la capacità di utilizzare le emozioni positive come punto di forza per aiutarci a raggiungere i nostri obiettivi.
  • Empatia: la capacità di percepire le emozioni degli altri, e di sintonizzarci sui loro sentimenti.

Perchè l’intelligenza Emotiva è fondamentale nel Marketing?

Philip Kotler nel suo libro “Marketing 3.0” aveva presentato un’idea del marketing come il centro di valori ed emozioni umane.

Ha proposto, infatti, un cambiamento delle strategie aziendali fino a quel momento eccessivamente focalizzate sul prodotto e sul cliente come individuo passivo.

Questa nuova prospettiva prende il nome di Marketing Umanistico, dove finalmente le aziende considerano i clienti come degli esseri umani che pensano ma soprattutto provano emozioni ed ansie e hanno bisogni da soddisfare.

Intelligenza emotiva nel Marketing Umanistico
Marketing Umanistico

In questa prospettiva i brand devono attraversare due fasi:

  • Fase dell’Empatia: dove si posiziona al centro il fattore umano scovando i desideri latenti dei propri clienti per fornire servizi e prodotti che rispondano alle loro esigenze.
  • Fase della Community: in cui l’azienda si “umanizza”, per coinvolgere emotivamente il proprio cliente e farlo sentire parte di una comunità.

Come può un brand sviluppare una forte intelligenza emotiva?

Il primo passo da fare è quello di creare una metodologia di analisi del proprio target che oltre a prendere in esame gli aspetti quantitativi, dia risalto anche a quelli qualitativi.

Ad esempio attraverso la tecnica dell’ascolto sociale si possono leggere i commenti e le discussioni online sul brand, nelle quali spesso gli stessi utenti suggeriscono di cosa hanno bisogno.

Il secondo passo riguarda il proprio team, infatti è utile per un reparto di marketing selezionare risorse che abbiano una predisposizione innata all’empatia, alla condivisione e al desiderio di rendere felici gli altri.

Infatti i settori HR dei grandi brand hanno sviluppato strumenti psicometrici per rilevare le cosiddette “soft skills” ormai tanto ricercate nel mondo del lavoro.

L’ultimo passo riguarda la trasparenza, è infatti necessario sviluppare una comunicazione chiara e sincera, dove il brand si spoglia di formalismi e si pone sullo stesso piano del cliente in un rapporto definito “simmetrico”.

Un brand onesto, infatti, condivide tutto quello che succede, sia i progetti di grande successo che gli errori e i fallimenti che gli hanno permesso di crescere e migliorare.

Case Study: come creare contenuti con l’intelligenza emotiva?

I brand più conosciuti sfruttano l’intelligenza emotiva ormai già da anni per creare contenuti che ben presto diventano virali sui social media, vediamone alcuni esempi.

La Friendship Machine di Coca-Cola

Ogilvy, una delle più famose agenzie pubblicitarie del mondo, fu ingaggiata da Coca-Cola per trovare un modo di celebrare la giornata dell’amicizia a Buenos Aires.

L’agenzia ideò una “macchina dell’amicizia”, che consisteva in un distributore di dimensioni enormi, in cui per ogni coca-cola acquistata se ne ricevevano due.

La particolarità di questa macchina era che essendo molto alta, nessuno riusciva a inserire le monete se non con l’aiuto di un amico.

La campagna ebbe un successo enorme, aumentando del 1075% le vendite dei distributori automatici in quel giorno e creando in sole 9 ore migliaia di interazione sui social media.

Intelligenza emotiva di Coca-Cola

Il “Papà” di Wind

Wind, con l’aiuto di Ogilvy, ha prodotto uno spot che enfatizzasse i valori del brand, attraverso un tema comune a tutti: il rapporto padre-figlio.

Lo spot attraverso un gioco di suoni e immagini di vita quotidiana mette a nudo una varietà di sentimenti che hanno lo scopo di coinvolgere a 360 gradi lo spettatore.

Lo spot ha registrato numeri davvero sorprendenti oltre ad essere premiato dall’Art Director Club Italiano (ADCI) per The Best Use Of Youtube, che rappresenta il premio più ambito dalla community creativa italiana.

Intelligenza emotiva di Wind

“Mamma ti prometto” di Kinder

In occasione della festa della donna la Ferrero ha ideato una campagna totalmente dedicata alle mamme dal nome “Ti prometto-Posso aiutarti mamma?”.

Lo spot, è sensazionale, si invitano delle mamme per un casting, e si chiede loro di leggere una lettera, ignare del fatto che sia stata scritta dai propri figli e compagni.

La Ferrero vuole mettere al centro il tema della responsabilità sociale nella conciliazione dei tempi tra vita famigliare e lavorativa che rappresenta un ostacolo per le mamme del nuovo millennio.

Intelligenza emotiva di Kinder

Queste tre campagne sono un grande esempio di come l’intelligenza emotiva sia uno strumento indispensabile al servizio dei Brand;

Il loro successo è legato alla volontà dell’azienda di umanizzarsi, trattando temi di vita quotidiana che tutti gli utenti condividono e percepiscono come veri e propri valori.

0

Categorie

Letture consigliate

Prodotti consigliati

Content Concrete

Crea contenuti efficaci per i social media

Scopri di più
ToCopy

Scrivere in modo efficace sul web

Scopri di più

Potrebbero interessarti anche:

Dì la tua nei commenti ⬇️

Non rimanere mai indietro 📩

Iscriviti alla Marketing Espresso Letter.

Una volta al mese, niente SPAM. Solo i migliori contenuti e tutti gli aggiornamenti più importanti.

Impara il Social Media Marketing in modo semplice e utile

Scopri la Marketing Espresso AcadeME