Tipi di contenuti da pubblicare per far crescere il tuo brand

In una strategia social efficace, è fondamentale capire quali contenuti pubblicare sulla base degli obiettivi da raggiungere. In quest'articolo approfondiamo i tipi di contenuti da pubblicare per far crescere il tuo brand!

Tabella dei Contenuti

Non ti va di leggere? Prova ad ascoltare l'articolo in modalità audio 🎧
Voiced by Amazon Polly

Sei qui perché hai bisogno di idee per creare una content strategy efficace, vero? Eccoti, ci sei: finalmente hai trovato un articolo che elenca i tipi di contenuti da pubblicare per far crescere il tuo brand.

Qui, infatti, ti elencheremo alcune tipologie di contenuti che riusciranno a trasmettere agli utenti l’immagine autentica del tuo brand fino a renderlo familiare ai loro occhi. E, per rendere ancora più chiaro il concetto, collegheremo i tipi di contenuti elencati con esempi concreti di alcuni brand famosi.

L’unico obiettivo che dovrai prefissarti prima di pensare ai tipi di contenuti da pubblicare è questo: identificare obiettivi specifici e creare post di valore in linea con essi. Subito dopo, selezionare le piattaforme ideali su cui distribuire il contenuto (in base al pubblico che hai scelto di attirare).

Prima di scorrere giù verso l’elenco, è doveroso riassumere le 4 categorie di contenuti che puoi pubblicare sui social media.

Tipologie di contenuti

Contenuti formativi

I contenuti formativi incuriosiscono il tuo pubblico perché insegnano loro qualcosa di nuovo. Hanno un approccio razionale all’argomento e proprio per questo sono altamente condivisibili.

Guide pratiche, consigli e trucchi, spiegazioni e casi studi rientrano in questa categoria di contenuti.
Tra i loro vantaggi possiamo sicuramente elencare questi:

  • Sono pratici e possono cambiare in meglio la vita dei consumatori.
  • Sono contenuti rilevanti, e quindi di valore, perché i consumatori hanno sempre bisogno di guide e istruzioni (nessuno sa sempre tutto, gli utenti amano imparare cose nuove).
  • Ai motori di ricerca piacciono questi contenuti. Assumono, infatti, una posizione più elevata tra i risultati di ricerca, grazie agli utenti che cercano guide e istruzioni riguardo qualsiasi argomento.

Contenuti di intrattenimento

Tra i tipi di contenuti da pubblicare per far crescere il tuo brand quelli di intrattenimento rientrano nella sfera emotiva. Per essere efficaci, devono essere rapidi e incisivi. Riescono a coinvolgere, infatti, anche persone che non sanno di aver bisogno della tua offerta e\o servizio.

Intrattenere non vuol dire necessariamente far ridere (anche se a volte funziona!). Si può intrattenere il pubblico attraverso sfide, raccolta punti ma anche storie insolite e il prima e il dopo di una determinata situazione. Insomma, intrattenere è il primo modo di generare visibilità ma per tenere alta l’attenzione dell’utente è necessario anche fornirgli delle informazioni utili.

Contenuti emozionali

I contenuti emozionali sono persuasivi e quindi hanno un unico obiettivo: convertire il pubblico tramite storie incentrate sulle persone o sulla responsabilità sociale.

Questi tipi di contenuti sono efficaci perché ti permettono di connetterti direttamente con il tuo target.
Personalizzare il tuo brand attraverso una narrazione, infatti, consente di creare un rapporto più profondo con il pubblico, così tanto da avere la capacità di ispirarlo e cambiare la sua prospettiva.

Contenuti visivi

I contenuti visivi attirano l’attenzione dell’utente e sono altamente condivisibili.
Infografiche, foto e GIF rientrano in questa categoria. Le prime forniscono molte informazioni contemporaneamente, le seconde possono essere uniche e di valore, l’ultime, invece, hanno l’obiettivo di condividere un’informazione in modo originale tramite brevi video in loop.

Ecco tre motivi per cui i contenuti visivi sono efficaci:

  • Le persone si ricordano 4 volte di più quello che hanno visto rispetto a quello che hanno letto.
  • Raggiungono gli utenti in un modo in cui le parole non riescono.
  • I contenuti visivi aumentano il tempo di permanenza degli utenti sulla tua pagina.

Quali contenuti pubblicare per far crescere il tuo brand?

Se lavori con i social, crei contenuti e ti domandi spesso cosa pubblicare, allora devi anche sapere la notizia del momento: l’algoritmo sta cambiando (sì, ancora).
Sull’account @creators di Instagram, infatti, è stato pubblicato un post riguardo le modifiche relative ai contenuti a cui la piattaforma darà più visibilità. Se hai perso questo post, leggilo qui, altrimenti guarda e ascolta il nostro reel in cui lo spieghiamo.

L’intento, infatti, è di aumentare la copertura dei contenuti di qualità dei mini Creator in modo da essere visibili ad un pubblico in target ma dal volume di follower più grande. Perché tutto questo? Per dare importanza a contenuti di valore. E quindi ecco a te l’elenco dei tipi di contenuti da pubblicare per far crescere il tuo brand.

Dai che non vedevi l’ora 🙂

Immagini

Forse non te lo aspettavi ma i contenuti statici, come le immagini, sui social funzionano (ancora!). E, nel caso di Instagram, forse dipende proprio dal cambiamento dell’algoritmo di cui ti parlavamo sopra. Le immagini, infatti, attirano l’attenzione dell’utente soprattutto su due piattaforma social in particolare: Instagram e Pinterest.

Secondo una ricerca di Sprout Social del 2023, circa il 21,9% degli esperti di marketing ha riferito che oltre il 75% dei loro contenuti riguardavano esclusivamente immagini. Mentre il 34,3% ha dichiarato che i contenuti visivi costituivano almeno il 20-50% della loro strategia complessiva di content marketing.

Che il contenuto visivo è un punto forte nelle strategie di content marketing lo abbiamo capito ma ora vediamo un esempio di un brand che ne fa un giusto utilizzo.

Le immagini di Jacquemus

Jacquemus è un brand francese di abbigliamento e accessori. Si classifica come brand di lusso non lusso, ma cosa vuol dire? Lo stilista Simon Porte racconta un lusso del tutto personale e originale: mantiene i tratti dei canali del lusso ma al tempo stesso ci si allontana nella price proposition.

Il suo essere autentico e trasparente attira l’attenzione del suo target, i millennials, anche attraverso il modo di comunicare su Instagram. La sua strategia di contenuti, infatti, verte su un equilibrio tra foto professionali e brevi video. Da una parte si sottolinea la moda e il lusso, dall’altra la trasparenza in tempo reale. Il mood di questi contenuti è originale, elegante e con una forte componente artistica e comunicativa.

Nel tuo caso puoi utilizzare le immagini per far crescere il tuo brand e avvicinarti alla community.

Video brevi

Ormai lo sappiamo, le ultime generazioni utilizzano i social in modo diverso, da spettatori, e in quanto tali vogliono autenticità e sincerità. Per questo non amano i contenuti costruiti ma apprezzano molto video brevi con pochi fronzoli, che raccontano storie concise e che sono divertenti e\o sorprendenti.

Instagram è la piattaforma che predilige questo tipo di contenuto. Su TikTok, invece, i video possono avere anche una durata superiore ai 30 secondi perché questa piattaforma sta assumendo sempre di più le sembianze di una televisione.

I video brevi che funzionano sono coinvolgenti, comprensibili e verosimili, ovvero raccontano una storia, usano codici visivi o comportamenti condivisi riconoscibili che stabiliscono una connessione con gli spettatori.

Secondo una reportistica fornita da Meta (la puoi trovare qui), l’84% dei giovani ha dichiarato di apprezzare i contenuti non perfetti dei brand.

Prima di svelarti il brand che su Instagram crea questi contenuti nel giusto modo, ecco 5 modi per agganciare il pubblico con il video breve del tuo brand:

  • Usa un audio accattivante e cambia angolazioni della fotocamera.
  • Coinvolgi il pubblico con domande semplici.
  • Condividi informazioni utili (“lo sapevi che…?”).
  • Mostra situazioni verosimili.

Il caso Utravel

Utravel è un travel brand di giovani viaggiatori che hanno un’unica passione: scoprire le culture del mondo, organizzare viaggi e conoscere nuove persone con cui contaminarsi.

La strategia dei contenuti adottata da questo brand è incentrata per il 90% da video brevi (dalla media durata di 35 secondi) e il 10% da foto e meme che hanno l’obiettivo di coinvolgere la community (guarda questa iniziativa )

I loro video sono efficaci perché rispecchiano le linee guida che abbiamo elencato qui sopra.
Se scorri il loro feed puoi trovare video che hanno queste caratteristiche:

  • Catturano l’attenzione con una domanda o curiosità.
  • Mantengono alta l’attenzione perché mostrano vantaggi, mete o novità.
  • Premiano l’attenzione dell’utente attraverso una CTA. Guarda questo video 🙂

Nel tuo caso, oltre ai video lista, per far conoscere il tuo brand e i tuoi servizi puoi proporre video tutorial, il prima e il dopo (per evidenziare i vantaggi di un prodotto\servizio), video POV (efficace perché permette all’utente di immedesimarsi) e infine il dietro le quinte (ideale per sottolineare la trasparenza e l’autenticità).

Meme

Tra i tipi di contenuti da pubblicare per far crescere il tuo brand, il terzo posto se lo aggiudica il MEME o GIF. Questi due tipi di contenuti sono i preferiti dalle nuove generazioni perché permettono al brand di veicolare un messaggio attraverso la personalizzazione di una situazione quotidiana in chiave ironica.

I contenuti personalizzati vengono apprezzati dagli utenti perché riescono a immedesimarsi e a comprendere perfettamente la situazione descritta. In questo modo il contenuto ha un’alta probabilità di essere condiviso. Le migliori piattaforme per pubblicare questo tipo di contenuto sono Instagram e TikTok. Infatti, quest’ultimo social, è solito consigliare (oltre ai video lungi e discorsivi) anche caroselli (hai mai provato a pubblicarne uno? come sono andati i risultati?).

I meme di Ryanair Italia

Eh sì, non potevamo non inserire tra gli esempi l’account Instagram di Ryanair Italia.
Negli ultimi tempi, ci ricordiamo tutti del divertentissimo lavoro svolto dal social media manager di questa pagina (stai ridendo guardando la foto in basso, vero?).

La bio del profilo italiano della compagnia aerea è chiara e ci mostra sin dall’inizio come il brand vuole comunicare con noi. Il suo feed è invaso da MEME e GIF che riprendono situazioni reali che tutti noi abbiamo vissuto almeno una volta nella vita (sì, il volo alle 6 del mattino sembra sempre una buona idea ma poi…).

Questi contenuti rispecchiano perfettamente l’identità e il tono di voce che il brand utilizza per attirare l’attenzione dei viaggiatori, e dell’utente in generale, e che hanno un solo obiettivo: la condivisione.

UGC

Gli UGC o User Generated Content sono contenuti creati dalla tua community e che hanno la funzione di testimonianza nei confronti di quelle persone che non conoscono il tuo brand, il prodotto o il servizio offerto.

Questi contenuti risultano veri e autentici, raggiungono un pubblico più ampio (i follower dei tuoi follower, massimizzando il budget) e mostrano gli usi del prodotto o servizio nella quotidianità. Questo è ciò che apprezza il tuo pubblico. I clienti reali che raccontano la loro esperienza, infatti, generano fiducia e influenzano il processo di acquisto.

Ecco perché dovresti inserire gli UGC nella strategia contenuti del tuo brand:

  • I clienti si trasformano in venditori credibili: ogni foto, recensione o testimonianza è un’autentica approvazione. È in questo modo che attrai nuovo pubblico: le persone si fidano delle persone (soprattutto se reali e non attori).
  • Generano consapevolezza del marchio. Ogni utente che prova i prodotti o i servizi del tuo brand, sta riconoscendo e diffondendo il messaggio del tuo marchio agli altri. Questo genera familiarità e di conseguenza fiducia.
  • Creano autenticità. La pubblicità a pagamento non genererà mai così tanto consenso quanto i contenuti generati da persone reali e non pagate.

Gli UCG di Pixi Beauty

Pixi Beauty è un brand londinese di make-up e beauty che si trova sul mercato da ormai più di 20 anni.
È stato definito “il brand più amato dalle beauty influencer” e una ragione c’è: la strategia di comunicazione attuata per TikTok si basa sulla condivisione di video recensioni provenienti dalla community.

Questo è il suo profilo TikTok e noterai, sin da subito, un’alternanza dei contenuti, tra quelli della community e quelli del brand stesso. Qui lo scopo, infatti, è duplice: il primo è quello di presentare le novità attraverso video istituzionali e il secondo è quello di mostrare l’esperienza reale e autentica di persone che testano i prodotti e li recensiscono (in quest’ultimo caso l’impatto sugli utenti è più immediato).

TikTok è la piattaforma che ha rivoluzionato il mondo del beauty. Frequentemente, infatti, vengono creati hashtag (#getreadywithme #makeupreviews) che raggruppano contenuti di influencer e non solo, riguardo la loro esperienza su prodotti legati al mondo del make-up.

Ma ora un po’ di numeri che testimoniano l’importanza di questo social per i brand di beauty.
Gli utenti di TikTok affermano che le recensioni autentiche sono fondamentali per scoprire o considerare nuovi prodotti. Il 37% degli utenti italiani scopre nuovi brand e prodotti attraverso le recensioni, mentre il 38% è ispirato dai tutorial di creator e il 35% dai brand.

Tipi di contenuti da pubblicare per far crescere il tuo brand - strategia di comunicazione di Pixi Beauty su TikTok

Contenuti grafici

Questo tipo di contenuto rientra nella categoria dei contenuti informativi, quindi hanno l’obiettivo di trasmettere informazioni nuove e di valore agli utenti interessati.

I contenuti grafici, inoltre, hanno un’importante ruolo all’interno di una strategia di comunicazione: definiscono la visual identity che comprende tutti quelli elementi grafici che rendono riconoscibile il marchio (logo, font, colori). Di conseguenza, l’identità visiva è uno degli strumenti fondamentali per comunicare la brand identity del tuo marchio.

Essendo contenuti statici devono essere accattivanti e per farlo, prima di tutto, è necessario scegliere il tono di voce da utilizzare per veicolare il messaggio e il pubblico a cui indirizzare il tuo messaggio.

Vediamo nello specifico un brand che si è contraddistinto dagli altri grazie a questo tipo di contenuto ma soprattutto grazie al modo di comunicare.

I contenuti grafici di Serenis

Serenis è una startup milanese che offre servizi di psicoterapia online accessibili a tutti.
Il suo obiettivo è quello di eliminare i pregiudizi sulla psicoterapia e rendere il benessere mentale alla portata di tutti. Come ci riesce? Grazie alla sua identità forte e definita racconta in modo semplice, privo di fronzoli ed empatico situazioni comprensibili a tutti.

Visual e brand identity chiare, TOV coerente e una strategia di comunicazione che punta sui video emozionali e post statici, che hanno l’obiettivo della condivisione (e anche riflessione).

Le piattaforme su cui sceglie di comunicare sono due: LinkedIn e Instagram.
Ma soffermiamoci su i post grafici (sicuramente ti sarà capitato anche di condividerli nelle tue stories di Instagram).

Se ti conosciamo bene, adesso starai già cercando il profilo di Serenis e starai scorrendo tutti i suoi post grafici, ti ha colpito qualcuno? Hai avuto la sensazione che quel post stesse parlando proprio di una cosa a cui pensi sempre, vero? Bene, questo è proprio il suo obiettivo.

Questo tipo di contenuto visivo attira l’attenzione degli utenti, racconta e normalizza scene di vita quotidiana, pensieri ed emozioni di cui ci vergogniamo. Il copy qui è fondamentale: semplice e comprensibile.

Conclusione

Ora le tue idee saranno sicuramente più chiare (ma se qualcosa non ti torna, fatti sentire!).
Questi sono alcuni dei contenuti che puoi pubblicare sui social media per far crescere il tuo brand ma sappi che dovrai analizzarli, analizzare il contesto, il pubblico e gli stessi social frequentemente.

Il cambiamento è sempre dietro l’angolo!

Approfondisci le tue conoscenze sul social media marketing con:

Categorie

Letture consigliate

Prodotti consigliati

Creazione Contenuti

Impara a ideare, pianificare e creare contenuti efficaci per i social media

Scopri di più
Piano Editoriale

Impara a strutturare, e gestire un PED efficace per i tuoi canali social

Scopri di più
CopyWriting

Impara a scrivere in modo efficace sul web e non solo

Scopri di più
CopyWriting

Impara a scrivere in modo efficace sul web e non solo

Scopri di più
Piano Editoriale

Impara a strutturare, e gestire un PED efficace per i tuoi canali social

Scopri di più
Facebook Adv

Impara le basi del FB Advertising e approfondisci concetti più avanzati

Scopri di più

Potrebbero interessarti anche:

Non rimanere mai indietro 📩

Iscriviti alla Marketing Espresso Letter.

Una volta al mese, niente SPAM. Solo i migliori contenuti e tutti gli aggiornamenti più importanti.

Impara il Social Media Marketing in modo semplice e utile

Scopri la formazione firmata Marketing Espresso