Unique Selling Proposition: cos’è e come svilupparla

La Unique Selling Proposition indica quella caratteristica unica del nostro brand o prodotto che lo differenza rispetto alla concorrenza. Ma come sviluppare al meglio una USP?

Tabella dei Contenuti

Non ti va di leggere? Prova ad ascoltare l'articolo in modalità audio 🎧
Voiced by Amazon Polly

Cos’è la Unique Selling Proposition

La USP, più precisamente Unique Selling Proposition (proposta di vendita unica), indica la caratteristica unica del nostro brand o prodotto che lo differenzia e lo rende unico rispetto alla concorrenza.

In un mercato sempre più saturo come quello di oggi, il pubblico è sopraffatto dalle informazioni e la concorrenza è all’ordine del giorno.

Per questo motivo, un brand ha la necessità di differenziarsi dalla concorrenza e di risaltare agli occhi del pubblico come “la migliore scelta presente sul mercato”.
Ecco perché avere la propria Unique Selling Proposition diventa fondamentale.

Politiche di reso e rimborso generose, spedizioni veloci, offerte e sconti dedicati non sono delle USP.
Ma perché delle leve di marketing così efficaci non sono delle USP?

Semplice, perché queste sono condizioni di vendita che qualsiasi competitor può copiare.

Per intenderci, la Unique Selling Proposition dovrebbe rispondere senza giri di parole, alle domande:
Cosa ti rende diverso dalla concorrenza?
“Perché dovrei scegliere te piuttosto che un tuo competitor?”

Avere ben chiara la propria USP ci aiuta nello sviluppo delle strategie di marketing e influenza ciascuno aspetto di quest’ultima, dal branding al copywriting.
Infatti, la USP può coesistere tra i prodotti o servizi che offriamo, il brand e le esperienze che offriamo ai clienti.

Come stabilire e sviluppare la Unique Selling Proposition

Quando siamo in fase di sviluppo della nostra USP dobbiamo tenere a mente che con la unique selling proposition stiamo stabilendo il nostro posizionamento sul mercato.

Abbiamo detto che una unique selling proposition è fondamentale per distinguerci dai competitor e far risaltare i punti di forza del nostro brand. Ma…

Come si stabilisce una Unique Selling Proposition?

Ecco una guida per scoprire come sviluppare la tua USP:

Fai un’analisi del tuo brand e dei prodotti

La prima cosa fondamentale è fare un’analisi introspettiva del nostro brand e dei valori a esso annessi.

Quest’analisi definisce la UVP (unique value proposition) che viene spesso confusa con la unique selling proposition.
Infatti la unique value proposition (UVP) è un’analisi più profonda che riguarda il brand e i suoi valori unici.

Con quest’analisi approfondita dovremmo avere come risultato, una piena consapevolezza delle caratteristiche uniche che ci contraddistinguono dai nostri competitor, ma non solo.
Dobbiamo anche identificare e avere ben chiaro:

Punti di forza del nostro prodotto/servizio.
Benefici che il pubblico ottiene utilizzando il nostro prodotto o servizio.

Dobbiamo stabilire i vantaggi che il nostro pubblico riceverà utilizzando i nostri prodotti/servizi.

Per identificare questi elementi possiamo fare delle analisi di mercato mirate o chiedere al nostro pubblico di rispondere a dei brevi questionari.

Ma avere solamente le nostre consapevolezze non è l’unica cosa che conta.
Nel prossimo paragrafo ti spieghiamo perché.

Entra in contatto con il tuo pubblico e comprendi le loro esigenze

Essere a conoscenza dei punti di forza del nostro prodotto/servizio è il primo passo fondamentale per definire una USP efficace.

Tuttavia, non dobbiamo affezionarci alle nostre consapevolezze sul nostro brand o sui nostri prodotti. Infatti dobbiamo tenere a mente che non dobbiamo soddisfare le nostre esigenze ma quelle del nostro pubblico.

Infatti, è ancora più importante avere una connessione diretta con il nostro pubblico per comprendere in modo approfondito le loro: necessità, esigenze e desideri che non sono state ancora soddisfatte.

Per capire le necessità, esigenze e desideri e stabilire una connessione col nostro pubblico
possiamo fare: analisi di mercato, monitoraggio dei feedback sui social media, sondaggi e/o interviste.

Attraverso queste ricerche approfondite riusciremo a identificare i nostri punti deboli e i problemi riscontrati su cui il nostro pubblico vorrebbe dei miglioramenti di efficacia o ricevere delle soluzioni migliori.

Questo processo ci aiuterà in primis a stabilire o migliorare la nostra USP. Allo stesso tempo, stabilendo una connessione con il nostro pubblico gli dimostreremo il nostro interesse concreto in merito alla volontà di risolvere i loro problemi e soddisfare a pieno le loro necessità.

Fai un’analisi dei tuoi competitor: chi sono e quali sono le loro USP?

Capire chi sono i nostri competitor e quali strategie stanno adottando per differenziarsi sul mercato ci aiuterà molto.

Infatti dalle USP dei nostri competiror riusciremo a estrapolare le lacune nel mercato di riferimento.

Analizzando le lacune dei nostri competitor potremo valutare di migliorarle per farle diventare i punti di forza dei nostri prodotti/servizi.

USP di brand famosi

M&M

La famosa azienda dolciaria statunitense M&M ha una unique selling proposition chiara e dritta al punto:

“Melts in your mouth, not in your hand” (“Si sciolgono in bocca, non in mano”)

M&M con la sua unique selling proposition, gioca sul fatto che la maggior parte dei brand dolciari hanno prodotti con un rivestimento che si scioglie in pochi secondi.

M&M si distingue dai competitor grazie alle sue caramelle con un rivestimento che preserva il cioccolato all’interno e ne impedisce lo scioglimento (beneficio).

Questo è il carattere unico e inconfondibile di M&M che da decine di anni lo rende il brand preferito dagli amanti di praline al cioccolato e non solo.

Starbucks

“Aspettatevi più del caffè”

Iniziare la giornata con un buon caffè è una pratica seguita da miliardi di persone in tutto il mondo.

Ma Starbucks non si limita a un semplice caffè. Infatti il successo di Starbucks non si deve solamente al caffè o ad altre bevande del brand.

Il valore aggiunto di Starbucks è l’ambiente che è riuscito a creare. La maggior parte dei clienti di Starbucks sono studenti e lavoratori.

In ogni negozio Starbucks sono presenti diversi posti a sedere con wi-fi gratuito e prese per ricaricare i dispositivi, oltre che un’accurata scelta musicale.

Questo rende l’esperienza del caffè da Starbucks unica. L’esperienza di Starbucks va oltre il caffè e riguarda tutto ciò che ruota intorno a quell’azione.

Che sia chiacchierare con gli amici, studiare con i compagni universitari oppure lavorare da remoto.

Ikea

“Creare una vita quotidiana migliore per la maggioranza delle persone”

La famosa azienda svedese di mobili vuole contribuire a rendere la vita quotidiana migliore a molte persone. E ci sta riuscendo bene.

Infatti il catalogo di Ikea presenta innumerevoli articoli di design per l’arredamento della casa.

I punti di forza di Ikea sono: la qualità dei materiali, la funzionalità dei prodotti e il prezzo. Senza dimenticare l’ottimo servizio di assistenza e montaggio.

Ma non sono le uniche caratteristiche che contraddistinguono Ikea dai brand competitor.

Infatti Ikea ha una vera e propria missione sulla sostenibilità che ha l’obiettivo di ispirare più di un miliardo di persone a vivere una vita più sostenibile.

Quando un cliente sceglie Ikea rispetto a un altro brand, riceve un ottimo prodotto di design funzionale, a un prezzo vantaggioso e allo stesso tempo è consapevole di fare la scelta più ecosostenibile.

Conclusione

La unique selling proposition è il fattore più importante da definire in fase di creazione di un brand. Nel caso di un brand esistente bisogna adattare la USP alla strategia aziendale.

La USP è l’unico fattore che permette di sfruttare al massimo i punti di forza di un brand.
Avere una USP efficace significa fare uno studio approfondito del brand, del prodotto e dei vantaggi e benefici che questo porta.

Un’altra azione fondamentale è studiare e monitorare
costantemente i nostri competitor per scoprire i loro punti deboli e farli diventare i nostri punti di forza.

Ricorda che la tua USP corrisponde al tuo posizionamento sul mercato.

Se vuoi approfondire ulteriori nostri articoli li trovi qui ☕️


Approfondisci le tue conoscenze sul social media marketing con:

Categorie

Letture consigliate

Prodotti consigliati

Creazione Contenuti

Impara a ideare, pianificare e creare contenuti efficaci per i social media

Scopri di più
Piano Editoriale

Impara a strutturare, e gestire un PED efficace per i tuoi canali social

Scopri di più
CopyWriting

Impara a scrivere in modo efficace sul web e non solo

Scopri di più
CopyWriting

Impara a scrivere in modo efficace sul web e non solo

Scopri di più
Piano Editoriale

Impara a strutturare, e gestire un PED efficace per i tuoi canali social

Scopri di più
Facebook Adv

Impara le basi del FB Advertising e approfondisci concetti più avanzati

Scopri di più

Potrebbero interessarti anche:

Non rimanere mai indietro 📩

Iscriviti alla Marketing Espresso Letter.

Una volta al mese, niente SPAM. Solo i migliori contenuti e tutti gli aggiornamenti più importanti.

Impara il Social Media Marketing in modo semplice e utile

Scopri la formazione firmata Marketing Espresso