World Pasta Day: come i brand raccontano la pasta

Oggi si celebra il World Pasta Day e in occasione di questa edizione analizzeremo alcune delle pubblicità più iconiche che celebrano la pasta.
pasta

Tabella dei Contenuti

Non ti va di leggere? Prova ad ascoltare l'articolo in modalità audio 🎧
Voiced by Amazon Polly

ll 25 ottobre si celebra il World Pasta Day e in occasione della 25esima edizione analizzeremo alcune delle pubblicità più iconiche che celebrano la pasta.

La prima edizione del World Pasta Day è stata celebrata nel 1998 a Napoli. Questo evento è nato con l’intento di raccontare globalmente la pasta come cibo buono, salutare e accessibile, celebrandone la sua storia. 

È un alimento a cui noi italiani siamo ormai molto abituati nella nostra quotidianità, ma ha una storia che inizia diversi millenni fa. Infatti, le prime tracce di un alimento simile alla pasta risalgono al 1000 a.C, quando nacque l’agricoltura. 

Ad oggi sono prodotte quasi 17 milioni di tonnellate di pasta annualmente e gli italiani sono senza ombra di dubbio i primi consumatori al mondo con 23 chili a testa (fonte qui).

Barilla: la pasta come rappresentazione della famiglia

Barilla è sicuramente un marchio che ha bisogno di poche presentazioni. Negli anni ha sempre creato campagne iconiche grazie alle quali è riuscito ad affermarsi come uno dei leader di questo mercato. 

Il suo percorso pubblicitario inizia nel 1905 quando i figli di Pietro Barilla, il fondatore, iniziano a rendere il forno un vero e proprio marchio. Per esempio, è grazie a loro che oggi Barilla è contraddistinta dal colore blu o dall’essere stata tra i primi marchi ad aver adottato le confezioni di cartone.

Nel 1952 Enrico Carboni ha creato lo slogan “Con pasta Barilla è sempre domenica” che gli è valso la Palma d’oro per la pubblicità. Fu una delle poche aziende italiane a vincerla e in particolare la prima azienda produttrice di pasta.

Dove c’è Barilla c’è casa

Sicuramente una delle pubblicità più iconiche e che più sono rimaste nell’immaginario collettivo è lo spot Dove c’è Barilla c’è Casa, che ha una durata di 120 secondi.

Inizia mostrando un uomo che dopo essere arrivato alla stazione dei treni si dirige in auto verso casa. 

Per buona parte dello spot lo spettatore non sa chi sia o dove si stia dirigendo l’uomo. Inoltre, non si riesce a comprendere neanche quale sia il prodotto o l’azienda pubblicizzata fino a quando l’uomo, entrando in questo grande casale, non trova un tavolino con sopra molte scatole di pasta Barilla.

A questo punto lui prende una scatola di spaghetti e la nasconde dietro la schiena mentre si dirige verso il salone. Ad accoglierlo trova la moglie in compagnia di altri amici che lo salutano. Lo spot si conclude con lui che addenta la scatola suscitando la risata della moglie. 

L’obiettivo di questi spot, grazie anche ad un ripensamento del reparto di marketing, fu quello di associarsi all’idea di rientro a casa e alla famiglia. Infatti, questo spot fu seguito da altri simili che rimandavano allo stesso concetto. 

È stata una campagna globale e questo spot è stato trasmesso anche all’estero con l’intento di mostrare come le famiglie italiane scelgono Barilla. Vennero solo modificati i claim in base al paese, per esempio in America era “The Choice of Italy”.

“Dove c’è Barilla c’è casa” è il claim conclusivo di questo spot del 1985.

Barilla Al Bronzo: Lady & The Tramp

Quale scena può essere più adatta per rappresentare la pasta se non il bacio con gli spaghetti di Lilli e il Vagabondo

Non a caso Barilla ha scelto di ricreare questa scena, in versione umanizzata, per promuovere la linea di pasta al Bronzo e per celebrare il centenario della Disney.

Nello spot viene rivisitata la scena dei due amanti che vanno nel ristorante da Tony’s in cui, in questo caso, lo chef stellato Davide Oldan decide di dargli un unico piatto di spaghetti. 

Barilla per la realizzazione dello spot ha preso spunto da uno studio secondo cui la famiglia, gli amici e il cibo sono considerati di notevole importanza per le persone, non solo in Italia ma anche a livello globale. 

Il claim è “A classic with a new intensity” che riesce a celebrare sia la scena classica e iconica rappresentata in un modo nuovo, sia il richiamo alla linea di pasta Al Bronzo che la racconta come una nuova esperienza, grazie alla traslazione al bronzo che dona alla pasta una texture grezza. 

Heinz: #BastaPasta

Abbiamo già visto come Heinz riesca a fare delle campagne di branding memorabili e tra queste troviamo anche la campagna #BastaPasta

Con un target italianissimo, questa campagna voleva separare il ketchup e la pasta celebrandoli grazie a tanta ironia. Questi due ingredienti, spesso accoppiati, causano l’indignazione di moltissimi italiani che trovano questa “ricetta” uno dei peggiori crimini culinari. 

Spesso si considera come vittima di questa accoppiata solo la pasta e per questo motivo Heinz ha deciso di difendere il proprio prodotto facendo notare come nel piatto le vittime siano due. 

La campagna teaser è iniziata ad ottobre 2022 con una strategia di guerilla marketing tra gli scaffali della pasta e quelli delle salse. Si potevano trovare in alcuni supermercati molte frasi che proponevano, con un tono di voce ironico, come accoppiare in modo migliore il ketchup e hanno coinvolto anche diversi social influencer. Inoltre, durante una partita a San Siro è stato lanciato il un video teaser e sono stati distribuite borse con all’interno Heinz e Molisana. 

Per l’occasione del World Pasta Day 2022 hanno infine svelato l’intera campagna, seguita anche da un concorso durato circa un mese che aveva come premi delle magliette. 

Le Limited Edition Garofalo

Pasta Garofalo e PlayStation 

Con il claim “La pasta è un gioco da fare insieme” arriva la collaborazione tra questi due mondi apparentemente molto lontani: Pasta Garofalo e Playstation. 

Questa partnership vuole avvicinare diverse generazioni come quella dei genitori che cucinano e quella dei figli amanti dei videogiochi. Lo spot rappresenta a pieno questa situazione dove due fratelli dopo aver finito di giocare si mettono a cucinare la pasta per la madre come fosse una vera e propria sfida. 

Hanno creato apposta per l’occasione una pasta che rappresenta i simboli caratteristici del joystick della Playstation: Cerchio, Croce, Quadrato e Triangolo. 

Si poteva partecipare anche a un contest su Instagram con la possibilità di essere estratti per vincere una Playstation 5. Infine, hanno creato anche un concorso di instant win sul sito dedicato con la possibilità di vincere diversi regali. 

Pasta Garofalo e Napoli

Ormai dal 2010 la Pasta Garofalo è official partner della squadra di calcio di Napoli e per l’occasione del terzo scudetto, vinto dalla squadra nel 2023, ha deciso di celebrarla. 

Così è nata una Limited Edition: il formato di pasta ENNE rappresenta un pallone di calcio con all’interno la lettera che simboleggia la squadra, ancora acquistabile fino ad esaurimento scorte. Anche il packaging richiama fortemente la squadra tramite i colori bianco e azzurro. 

Infine, sono state create quattro ricette apposta per l’occasione che il telecronista sportivo Pierluigi Pardo ha anche commentato durante una conferenza. 

Marcell Jacobs con la Molisana

L’azienda di pasta 100% italiana ha deciso di avere come testimonial per 3 anni il campione olimpico italiano Marcell Jacobs che incarna a pieno “lo spirito tenace” che da quattro generazione rappresenta l’azienda. 

A marzo dello scorso anno il velocista è diventato l’ambassador globale della Molisana. È stato scelto perché incarna l’immagine della salute e del benessere dovuti ad un alimentazione sana ed equilibrata. Lui ha dichiarato infatti di mangiare spesso pasta integrale Molisana anche da prima dell’inizio della collaborazione. 

La collaborazione ha portato anche alla creazione di due spot, uno da 15 e uno da 30 secondi, i quali mostrano Marcell che corre, mentre attorno a lui il grano cresce fino a diventare dorato. Questo affiancamento mostra l’allineamento tra i tempi e i sacrifici per una materia prima eccellente e la tempra di un’atleta. 

Conclusione

Per questo World Pasta Day è stato bello vedere come questo ingrediente fondamentale per la nostra tradizione culinaria è rappresentato e raccontato dalle aziende e dalle loro comunicazioni.

Queste sono solo alcune delle tantissime campagne che hanno celebrato la pasta negli anni. 

Tu ne conosci altre?

Approfondisci le tue conoscenze sul social media marketing con:

Categorie

Letture consigliate

Prodotti consigliati

Creazione Contenuti

Impara a ideare, pianificare e creare contenuti efficaci per i social media

Scopri di più
Piano Editoriale

Impara a strutturare, e gestire un PED efficace per i tuoi canali social

Scopri di più
CopyWriting

Impara a scrivere in modo efficace sul web e non solo

Scopri di più
CopyWriting

Impara a scrivere in modo efficace sul web e non solo

Scopri di più
Piano Editoriale

Impara a strutturare, e gestire un PED efficace per i tuoi canali social

Scopri di più
Facebook Adv

Impara le basi del FB Advertising e approfondisci concetti più avanzati

Scopri di più

Potrebbero interessarti anche:

7 libri di marketing da leggere nel 2022

Se sei un marketer o un appassionato di marketing non puoi non conoscere i nuovi libri di marketing 2022. Dal personal brand alle strategie di neurocopywrting: questi titoli finiranno subito nella lista dei desideri di ognuno di noi.

Leggi Tutto »

Non rimanere mai indietro 📩

Iscriviti alla Marketing Espresso Letter.

Una volta al mese, niente SPAM. Solo i migliori contenuti e tutti gli aggiornamenti più importanti.

Impara il Social Media Marketing in modo semplice e utile

Scopri la formazione firmata Marketing Espresso